Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze ed. motoria scuola primaria: come gestire le ore di programmazione se uno spezzone supera le 11 ore?

WhatsApp
Telegram

Supplenze Ed. motoria scuola primaria e spezzoni orario: come dividere le ore di programmazione, se uno spezzone ne prevede già due?  

Supplenze Sc. motorie e ore di programmazione

Ai sensi dell’art. 28 del CCNL 2007 (tuttora valido per quanto non previsto nel CCNL 2016/28, che sarà sostituito dall’Ipotesi di CCNL 2019/21, non appena vi sarà la firma definitiva), l’attività di insegnamento nella scuola primaria si svolge in 22 ore settimanali, cui aggiungere 2 ore di programmazione didattica da attuarsi in incontri collegiali non coincidenti con l’orario delle lezioni.

Alla disposizione contrattuale succitata si aggiungono le istruzioni fornite dal Ministero con le annuali note sulle supplenze, ove sono indicati (tra le altre cose) i criteri da seguire in relazione all’assegnazione delle ore di programmazione in caso di supplenze su spezzone orario. Così leggiamo nella nota a.s. 2023/24:

I posti, gli spezzoni orari ed i posti part-time che residuino dopo le operazioni relative al personale di ruolo devono essere integrati con le ore di programmazione da attribuire nei contratti a tempo determinato secondo il seguente criterio ed entro il limite orario massimo previsto dal CCNL. Le ore da considerare per l’adeguamento devono riguardare le sole ore di insegnamento frontale pari a 22 settimanali. A tali ore si aggiungono rispettivamente, 1 ora di programmazione per ogni 11 ore e 2 ore di programmazione per ogni 22 ore. Ne consegue, pertanto, che da 1 a 11 ore si aggiunge un’ora di programmazione, da 12 a 22 ore si aggiungono 2 ore. Non è comunque possibile eccedere complessivamente il numero massimo di due ore di programmazione. Il criterio sopra esposto vale anche per gli spezzoni di educazione motoria nella scuola primaria, come precisato dalla nota del Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del 9 settembre 2022, n. 2116. 

Dunque, come già precisato nella nota 2116/2022, le due ore di programmazione, che si aggiungono alle 22 ore di lezione, vanno così attribuite:

– in caso di supplenza su posto intero, vanno assegnate tutte e due le ore di programmazione;

– in caso di supplenza su spezzone orario:

  • da 1 a 11 ore si aggiunge un’ora di programmazione
  • da 12 a 22 ore si aggiungono 2 ore di programmazione.

Quanto detto perché il docente di Ed. motoria nella scuola primaria, ai sensi dell’articolo 1, comma 332, legge n. 234/2021, è equiparato, quanto allo stato giuridico ed economico, ai docenti del medesimo grado di istruzione”. Ne consegue che i contratti a tempo determinato, stipulati a fronte dell’esistenza di disponibilità orarie di insegnamento inferiori a posto intero, devono essere integrati con le ore di programmazione … 

Quesito

Così chiede un’istituzione scolastica:

Con la presente si chiedono chiarimenti riguardo una convocazione di 4 ore di ed. Motoria + 1 ora di programmazione presso la scuola primaria. Se un docente ha già uno spezzone orario superiore alle 11 ore presso un’altra scuola più le due ore di programmazione, presso il nostro Istituto l’ora di programmazione non la farà?

Premettiamo che non è possibile assegnare più di due ore di programmazione, come si legge nella succitata nota sulle supplenze 2023/24: Non è comunque possibile eccedere complessivamente il numero massimo di due ore di programmazione.

Detto ciò, affermiamo che dal tenore letterale delle indicazioni fornite dal MIM “Ne consegue, pertanto, che da 1 a 11 ore si aggiunge un’ora di programmazione, da 12 a 22 ore si aggiungono 2 ore.” sembra che le due ore di programmazione vadano attribuite in presenza di supplenza con orario superiore alle 11 ore, considerando le ore complessivamente, a prescindere dal fatto che derivino da due spezzoni orario. Inoltre riportiamo quanto scrive l’USR Piemonte nella nota del 01/09/2023:

  • Per supplenza fino a 11 ore sarà aggiunta 1 ora di programmazione (settimanale): nel caso in cui un docente sia interessato da una pluralità di spezzoni l’ora di programmazione dovrà essere aggiunta facendo riferimento alla loro somma totale (es: 5 ore di ed. motoria + 4 ore spezzone part time comuni= 9 ore + 1 di programmazione). Qualora la somma degli spezzoni derivi da ore provenienti da diverse istituzioni scolastiche sarà cura dei dirigenti accordarsi circa le modalità di esecuzione della programmazione (prevedendo, ad esempio, la possibilità di effettuare la programmazione a rotazione tra gli istituti interessati);
  • Per supplenze da 12 a 22 ore saranno aggiunte 2 ore di programmazione (settimanale). È essenziale raccordarsi puntualmente con l’Ufficio di Ambito Territoriale di riferimento, che dovrà dare indicazioni affinché venga garantito che per ogni docente non vengano attribuite più di 2 ore di programmazione nella somma degli spezzoni.

L’USR Piemonte, dunque, affronta (nel punto 1 sopra riportato) il problema relativo ad una supplenza su due spezzoni orario, che arrivano a 9 ore settimanali, svolte su più scuole. In questo caso, pur essendo scuole distinte, l’ora di programmazione è sempre una e si suggerisce, ad esempio, di far svolgere la programmazione a rotazione tra le scuole interessate. Per analogia, considerato che non si possono attribuire più di due ore, nel caso prospettato nel quesito si potrebbe pensare di dividere le due ore tra le scuole, a prescindere dalle ore svolte in ciascuna di esse oppure svolgerle a rotazione (in base al numero di ore prestate in ciascuna scuola), così ad esempio si potrebbero far svolgere 2 ore una settimana in una scuola e la successiva 1 ora in una scuola e 1 ora nell’altra. E’ necessario, comunque, raccordarsi con l’ATP di competenza che, come scrive l’USR Piemonte, dovrà dare indicazioni affinché venga garantito che per ogni docente non vengano attribuite più di 2 ore di programmazione nella somma degli spezzoni.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri