Supplenze, docenti precari non sono ancora stati pagati. In arrivo l’80% dei contratti di settembre

Stampa

Insomma, i soldi ai precari stentano ad arrivare, nonostante le rassicurazioni del Ministero. Soldi accreditati a fine novembre, il sistema farraginoso crea problemi nei pagamenti.

Insomma, i soldi ai precari stentano ad arrivare, nonostante le rassicurazioni del Ministero. Soldi accreditati a fine novembre, il sistema farraginoso crea problemi nei pagamenti.

Si tratta di una vicenda che si procrastina già da due mesi e che sembrava essere giunta al capolinea lo scorso 10 novembre, quando il Ministero aveva garantito che fossero in arrivo i soldi per i mesi di ottobre e novembre.

In realtà, pare che siano stati disposti da NoiPA soltanto l'80% dei contratti di settembre e una parte di quelli di ottobre. I soldi dovrebbero, quindi, arrivare per fine novembre, ma non tutti e non a tutti.

In queste ore sarà emanato anche il decreto per i fondi del mese di ottobre, in modo da completare le predisposizioni dei pagamento.

La verità  che il nuovo sistema di retribuzione dei precari è iniziato col piede sbagliato per la complessità delle operazioni che rischiano di ricadere sulle spalle dei docenti con contratti a tempo determinato.

L'Associazione degli Assistenti Amministrativi (A.N.A.AM) propone un sistema alternativo per rendere più snello il procedimento 

Pagamenti stipendio ai supplenti temporanei: come migliorare funzionamento SIDI

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata