Supplenze docenti e ATA, 55 milioni per il pagamento tempestivo dei contratti brevi (circa 10mila a settembre)

WhatsApp
Telegram

Originariamente previsto nel decreto legge Energia approvato lunedì dal Consiglio dei Ministri, ma poi stralciato, ecco nel Decreto Proroga Termini, i fondi per il pagamento dei supplenti fino al 31 dicembre 2023.

Si legge all’articolo 11 della bozza di provvedimento che ha avuto il via libera da parte del governo: Fino al 31 dicembre 2023, è autorizzata la spesa di 55,6 milioni di euro al fine di consentire il tempestivo pagamento dei contratti di supplenza breve e saltuaria del personale scolastico. Ai relativi oneri si provvede mediante utilizzo delle risorse disponibili di cui all’articolo 231-bis, comma 1, lettera b), del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.

“L’adozione di questa misura, che integra l’insieme di azioni migliorative delle condizioni economiche di tutto il personale scolastico, è una ulteriore conferma della costante attenzione che vogliamo rivolgere ai lavoratori della scuola”, ha dichiarato il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara in merito alla norma approvata, con la quale si interviene per assicurare il pagamento tempestivo dei contratti di supplenza breve e saltuaria del personale scolastico svolti nel mese di settembre, provvedimento che coinvolge oltre 10mila docenti.

BOZZA PROROGA TERMINI [PDF]

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri