Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze docenti di ruolo: come sarà valutato il servizio svolto nella mobilità e nella graduatoria interna

WhatsApp
Telegram

I docenti di ruolo, come sappiamo, possono ottenere supplenze annuali o al 30 giugno: come viene valutato l’anno di supplenza nella mobilità e nella graduatoria interna di istituto?

Supplenze docenti di ruolo

Il CCNL 2019/21, sottoscritto in via definitiva il 18 gennaio 2024, ha introdotto alcune novità riguardo all’assegnazione delle supplenze al personale di ruolo, abrogando l’art. 36 del CCNL 2007, articolo in vigore sino al corrente anno scolastico. Dal 2024/25, invece, le supplenze per il personale docente di ruolo saranno disciplinate dall’art. 47 del citato CCNL 2019/21.

In base alle nuove disposizioni:

  • il docente già di ruolo può accettare supplenze su posto intero (precisazione non prevista dall’art. 36 del CCNL 2007) al 31/08 o al 30/06;
  • le supplenze possono essere accettate in un diverso grado di istruzione ovvero per altra tipologia di posto (possibilità non prevista dall’art. 36 del CCNL 2007. Esempio: titolare scuola primaria posto comune, potrà accettare supplenza su sostegno alla primaria) o per altra classe di concorso;
  • il docente di ruolo, che ottiene la supplenza, mantiene senza assegni, per tre anni scolatici, la titolarità della sede (nella dichiarazione congiunta relativa all’articolo in questione leggiamo che: … il periodo complessivo di tre anni scolastici ivi indicato ricomincia a decorrere in caso di nuova assegnazione di sede di titolarità);
  • l’accettazione della supplenza comporta l’applicazione della relativa disciplina prevista dalla legge e dal CCNL per il personale assunto a tempo determinato, ivi inclusa quella relativa alle ferie.
  • l’accettazione della supplenza comporta in ogni caso la richiesta di un periodo di aspettativa non retribuita non inferiore alla durata dell’incarico per come stabilito nell’atto di conferimento dello stesso.

A quanto detto si deve aggiungere che l’accettazione delle suddette supplenze è possibile soltanto dopo lo svolgimento (e superamento) dell’anno di prova, come disposto dall’art. 3/3 del DM n. 138/2023:  L’avente titolo all’immissione in ruolo assume servizio nella sede assegnata al fine dello svolgimento del periodo di formazione e prova di cui all’articolo 13 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59. Il docente tenuto allo svolgimento dell’anno di prova non può accettare il conferimento di nomine a tempo determinato. 

Valutazione anno supplenza

L’anno di servizio prestato dal docente di ruolo con incarico di supplenza è valutato quale servizio non di ruolo, come indicato nella premessa alle note afferenti alla Tabella A di valutazione dei titoli allegata al CCNI 2022/25:

Il servizio prestato in qualità di incaricato ex art. 36 del CCNL 29/11/2007 è da valutare con lo stesso punteggio previsto per il servizio non di ruolo.

Pertanto, l’anno di supplenza si valuta:

  • 6 punti ogni anno per tutti gli anni nella mobilità
  • 3 punti ogni anno nella graduatoria interna di istituto (nello specifico, si somma al pre-ruolo e si valuta: 3 punti ogni anno per i primi 4 anni e poi 2 punti all’anno)

Precisiamo che nel CCNI 2022/25 si fa ancora riferimento all’articolo 36 del CCNL 2007, in quanto precedente al CCNL 2019/21 e quindi al nuovo articolo 47.

Quesito

Così chiede una nostra lettrice:

Se un docente di ruolo su primaria inserito in GPS infanzia accetta incarico a tempo determinato, quindi su altra classe di concorso, quando compilerà la domanda di mobilità avrà comunque i 6 punti per anzianità di servizio?” Grazie

Come detto sopra, l’anno svolto in supplenza si valuta come servizio non di ruolo, quindi: 6 punti ogni anno per tutti gli anni nella mobilità; 3 punti ogni anno nella graduatoria interna di istituto e poi 2 punti all’anno (in pratica si somma al pre-ruolo e si valuta come tale).

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali).

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia