Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze docenti 2023/2024, cosa succede se non si inseriscono le 150 preferenze? [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

La compilazione delle preferenze è un passaggio cruciale per i docenti durante la procedura per le supplenze. Ne abbiamo parlato nel corso del Question Time del 10 luglio in diretta su Os TV.

Fra le domande arrivate in diretta segnaliamo quella di un utente che ha chiesto: “Cosa succede se un docente non inserisce le 150 scuole durante la compilazione delle preferenze?

A rispondere Chiara Cozzetto, segretaria nazionale dell’Anief: “La compilazione delle 150 scuole durante le supplenze non è obbligatoria, né è necessario inserirne esattamente 150“.

Tuttavia -osserva la sindacalista – se un docente non presenta la domanda, il suo nome non sarà incluso nel sistema per la partecipazione alle supplenze per l’anno scolastico successivo. Pertanto, non potrà ottenere incarichi nelle scuole specificate nella domanda di supplenze”.

È importante prendere in considerazione le proprie esigenze e possibilità di accettazione di una supplenza durante la compilazione delle preferenze“, conclude Cozzetto.

Quindi

  • la domanda di partecipazione alle supplenze riguarda sia i docenti di GaE e GPS
  • Si tratta della domanda in cui si richiede l’attribuzione delle supplenze al 31 agosto o 30 giugno 2024 per scorrimento delle GaE e GPS. Se queste ultime sono incapienti, anche le supplenze al 31 agosto e 30 giugno saranno attribuite dalle graduatorie di istituto.

Conseguenze per chi non presenta la domanda

Chi non presenta la domanda è consapevole che per l’anno scolastico 2023/24 non potrà ricevere supplenze da GaE o GPS al 31 agosto o 30 giugno 2024, né partecipare dalle graduatorie di istituto per la stessa tipologia di supplenza qualora nelle GPS non ci fossero più aspiranti da contattare.  La domanda, in ogni caso, rimane volontaria.

Pertanto le uniche proposte di supplenza delle quali si potrà essere destinatari sono le supplenze temporanee (max ultimo giorno di lezione) dalle graduatorie di istituto, assegnate dai Dirigenti Scolastici nel corso dell’anno, quando e se ce ne sarà l’esigenza (ad es. in caso di malattie, gravidanze, aspettative brevi, congedi).

Conseguenze per chi non copre tutte le 150 preferenze

Non è assolutamente obbligatorio indicare tutte le 150 preferenze, che vanno intese come max 150 e non necessariamente 150.

Fino allo scorso anno scolastico era possibile inserire scuole (scelta analitica, metto solo le scuole in cui vorrei lavorare) o sintetica (distretto, comune, in cui con una preferenza indico tutte le scuole comprese nella dicitura). Non sappiamo ancora se, come richiesto dai sindacati, ci sarà la scelta onnicomprensiva “provincia”.

Un dato importante da tenere in considerazione: si partecipa ad un solo turno, per le disponibilità presenti in quel turno (la domanda potrebbe essere “al buio”, senza conoscere le reali disponibilità complete per l’anno scolastico 2023/24)

Quindi puntare su una scelta ristretta di preferenze potrebbe avere come conseguenza quella di non ricevere l’incarico. mentre se si è disposti ad ampliare il numero delle preferenze accettando anche incarichi “disagevoli” si può ammortizzare il problema delle mancate disponibilità.

Ascolta la risposta integrale di Chiara Cozzetto al minuto 18:06 

TUTTE LE RISPOSTE

Le supplenze 2023/2024

Non c’è ancora una data utile per la presentazione della domanda, che comunque potrebbe essere disposta nella seconda metà di luglio occupando anche i primi giorni di agosto.

Le supplenze al 31 agosto o 30 giugno 2024 saranno attribuite agli aspiranti inseriti in GaE e GPS, che produrranno domanda.

Prima delle supplenze ci sarà  però l’attribuzione degli incarichi a tempo determinato finalizzati al ruolo da GPS sostegno prima fascia ed elenco aggiuntivo.

Ordine assegnazione supplenze GPS

Ai fini dell’assegnazione delle supplenze al 30/06 e al 31/08 si scorrono prima le GaE e, in caso di incapienza o esaurimento delle stesse, si passa alle GPS da cui si attingerà nell’ordine seguente:

  1. GPS prima fascia
  2. elenchi aggiuntivi alla prima fascia
  3. fascia 1 C e 1 D per aspiranti con titolo estero in attesa di riconoscimento
  4. GPS seconda fascia

L’algoritmo: il sistema informatico in utilizzo presso gli Uffici Scolastici incrocia la domanda presentata dal docente, con le scelte effettuate, e i posti disponibili in quel turno di nomina.

La compilazione della domanda

Da quest’anno sarà possibile compilare la domanda anche da tablet o smartphone

Seppure sia ormai il terzo anno di utilizzo di questa procedura, alcuni aspiranti non hanno ancora ben chiaro il meccanismo. Supplenze anno scolastico 2023/24: sono già inserito in GPS, cosa vuol dire che “devo scegliere le scuole”?

La consulenza

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

Supplenze docenti 2023/2024: scelta max 150 preferenze, da quali graduatorie, con quale ordine. Nuovo sistema [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri