Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze docenti 2022: come avvengono le nomine da graduatorie di istituto. Nelle convocazioni deve essere specificato orario [CONSULENZA]

WhatsApp
Telegram

Supplenze anno scolastico 2022/23: come avvengono le nomine da graduatorie di istituto, la tipologia più frequente in questi giorni sia per far fronte alle cattedre ancora vuote perchè accantonate per i docenti del concorso straordinario bis, sia per le normali supplenze temporanee (gravidanze, malattie, Covid, aspettativa breve).

Una nostra lettrice chiede

Si può/deve essere convocati dalla scuola (mentre si è già in servizio per supplenza breve) su altra supplenza fino a termine delle lezioni che però inizia dopo il termine della prima? Es. Contratto 1-10 ottobre, posso/devo essere convocata l’8 ottobre per altra supplenza che parte dall11 ottobre e dura fino al termine delle lezioni?

In altre parole: la scuola è tenuta a convocare anche chi ha in essere un contatto breve ma che terminerà prima della presa di servizio della nuova convocazione?

Altro quesito da parte di un’assistente amministrativa

In caso di convocazione di un docente supplente di 18 ore, occorre inviare la convocazione a TUTTI gli aspiranti che appaiono nelle graduatorie d’ Istituto per quella classe di concorso (nell ‘ ordine 1- 2-3 fascia) o occorre selezionare solo gli aspiranti che non stanno lavorando?
Cioè se devo offrire una supplenza di 18 ore si può inviare  solo a chi non lavora affatto o sono OBBLIGATA ad inviarla a tutti i presenti in piattaforma (quindi ANCHE a coloro che risultano lavorare per un orario inferiore a 18 ore?)”

La risposta è affermativa. La scuola deve convocare tutti gli aventi diritto che potrebbero accettare la supplenza

Come specifico dall’OM n. 112 del 6 maggio 2022

Le istituzioni scolastiche utilizzano la procedura informatica di consultazione delle proprie graduatorie che rende verificabile la situazione di occupazione totale o parziale ovvero di inoccupazione degli aspiranti ai sensi della presente procedura e, conseguentemente, procedono alla convocazione dei soli aspiranti che siano nella condizione di accettare la supplenza stessa e cioè:
a) parzialmente occupati, ai sensi delle disposizioni relative al completamento d’orario di cui all’articolo 12, comma 12, della presente ordinanza;
b) totalmente inoccupati.

naturalmente il “totalmente inoccupati” deve intendersi alla data in cui ha inizio la supplenza, che coinciderà con la presa di servizio.

La proposta deve inoltre contenere

La comunicazione relativa alla proposta di assunzione contiene:
a) i dati essenziali relativi alla supplenza, e cioè la data di inizio, la durata, l’orario complessivo settimanale, distinto con i singoli giorni di impegno;
b) il giorno e l’ora entro cui tassativamente deve pervenire il riscontro alla convocazione;
c) le indicazioni di tutti gli idonei contatti della scuola.
5. Nel caso di comunicazione multipla diretta a più aspiranti, essa deve, inoltre, contenere:
a) l’ordine di graduatoria in cui ciascuno si colloca rispetto agli altri contestualmente
convocati;

b) la data in cui sarà assegnata la supplenza, di modo che gli aspiranti che hanno riscontrato
positivamente l’offerta e non sono risultati assegnatari della supplenza possano considerarsi
liberi da ogni vincolo di accettazione.

6. La visualizzazione della posizione di graduatoria consultata ai fini dell’attribuzione della supplenza è oggetto di apposita stampa, effettuata nel medesimo giorno, che resta agli atti della scuola, inserita nel fascicolo relativo alla supplenza attribuita, fatta salva l’eventuale gestione informatizzata degli atti.”

ATTENZIONE: tra coloro che lavorano su spezzone bisogna selezionare solo coloro che hanno diritto al completamento se lo spezzone è stato assegnato da GaE o GPS, in assenza di posto intero, come richiesto dall’OM n. 112 del 6 maggio.

A questo proposito, gli elenchi dovrebbero essere forniti dagli Uffici Scolastici (chiediamo troppo?!?)

La supplenza può essere anche di potenziamento

La supplenza può essere anche di potenziamento (non deve essere specificato nella convocazione) per tutte le ore o parte di essa. Però deve essere specificato l’orario, in quanto l’accettazione può dipendere anche dalla compatibilità con altro spezzone già in essere.

La cattedra si può frazionare

Altro quesito “Il dirigente ha facoltà di stabilire che quella supplenza non si può spezzare oppure no?

A nostro parere no, anche perché quali sarebbero i motivi logici alla base di tale decisione?

Sappiamo però che tale situazione è diffusa, soprattutto in relazione all’impossibilità di assicurare il completamento in base alla difficoltà di incastrare gli orari.

Ne abbiamo parlato in

Supplenze, “maledetto” spezzone: non riesco a completare perché le scuole non vogliono modificare l’orario

Le scuole commettono errori?

Sì, questo è determinato dal fatto che alcune segreterie non aggiornano in tempo reale l’elenco dei “convocabili”. Per questo consigliamo sempre ai nostri lettori di consultare l’elenco delle supplenze conferite nelle singole scuole tramite la pubblicazione all’albo pretorio.

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

Supplenze docenti da graduatorie di istituto: convocazioni, MAD, quanto tempo per prendere servizio, rinunce e sanzioni [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]uola.it
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

TFA sostegno VIII ciclo: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove