Supplenze docenti 2021/22: spezzone o posto intero e poi chiedere il part time? Le differenze, anche economiche

Stampa

Supplenze anno scolastico 2021/22: fino al 21 agosto i docenti inseriti in GaE, prima fascia GPS + elenco aggiuntivo + seconda fascia GPS possono presentare tramite Istanze online domanda per l’attribuzione di supplenze al 31 agosto o 30 giugno.

Un nostro lettore chiede

vi scrivo per un dubbio in merito alla procedura relativa alla scelta delle sedi per l’assegnazione delle supplenze al 31/08 e 30/06 da GPS che si aprirà il 10 agosto p.v.
Sono un docente di II fascia che intende per quest’anno scolastico prendere servizio, se chiamato, in regime di part-time verticale.
In tale ottica, sarà possibile inserire tale richiesta su istanze online? Avete per caso notizie in tal senso? Vi ringrazio anticipatamente.”

Confermiamo che la schermata permetterà di scegliere fra

il docente può scegliere di inserirli tutti e 3, oppure due oppure solo uno di essi.

Se sceglie annuale intende partecipare per le supplenze al 31 agosto;

se sceglie fino al termine delle attività didattiche richiede supplenze fino al 30 giugno

se chiede spezzone può indicare anche numero minimo e max di ore, e se desidera o meno un eventuale completamento con ore nella stessa classe di concorso o in altre e se partecipa solo a cattedre orario nello stesso comune o anche in altri comuni.

Il docente potrà indicare se il sistema dovrà prima scorrere tutte le scuole indicate come preferenza per trovargli una supplenza al 31 agosto (il caso del docente che preferisce il contratto al 31 agosto, anche se lontano dal proprio domicilio) o se privilegiare la sede scelta e su questa accertarsi se c’è una supplenza al 31 agosto e passare direttamente a 30 giugno o spezzone.

E’ possibile chiedere solo spezzone

Come detto, e come risulta dall’immagine, il docente può richiedere solo uno spezzone.

La richiesta di spezzone però non deve essere confusa con il part time verticale, che è quello sul quale richiede di lavorare il nostro lettore. 

Se ad es. gli viene assegnato uno spezzone di 9 ore, queste ore potranno essere spalmate anche sui cinque giorni della settimana, o solo su tre o su quattro. Dipenderà da numerose circostanze, interne alla scuola in cui ci sono le ore, che non è possibile definire a priori.

Se invece il docente vuol fare valere i diritti conseguenti al regime di part time, dovrà dar seguito a quanto indicato nella circolare sulle supplenze del 6 agosto 2021: 

Il C.C.N.L. 2006-2009 prevede la possibilità di stipulare contratti a tempo determinato con rapporto di lavoro a tempo parziale. Si richiamano a tale proposito l’art. 25, comma 6, e l’art. 39, con particolare riguardo al comma 3, relativamente al personale docente ed educativo, e gli articoli 44, comma 8, 51 e 58 relativamente al personale ATA

In quel caso il docente sceglie un posto intero, e poi su questo chiede il part time con domanda indirizzata al Dirigente Scolastico.

Il part time sarà concesso solo se nella classe di concorso interessata, non è ancora satura la quota del 25% prevista a livello provinciale.

A questa domanda ha risposto anche il sindacalista Attilio Varengo durante il question time organizzato da Orizzonte Scuola giovedì 19 agosto, per aiutare gli aspiranti nella compilazione della domanda

Le richieste di consulenza possono essere inviate a [email protected]
non è possibile rispondere a tutti, ma le risposte generali verranno fornite tramite gli articoli presenti nei tag Immissioni in ruolo e Supplenze.
Sempre attivo il nostro forum

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione