Supplenze docenti 2021/22, MAD esclusivamente per i non iscritti in graduatoria. Sarà possibile deroga?

Stampa

Nell’anno scolastico 2021/22 sarà possibile inviare domanda di messa a disposizione (MAD) soltanto per una provincia. Lo stabilisce la circolare che regolamenta le supplenze nell’ormai prossimo anno scolastico. Non si potrà inviare MAD se si è iscritti nelle GPS, graduatorie provinciali per le supplenze, o nelle graduatorie d’istituto.

Le MAD possono essere utilizzate per le supplenze dopo che risultano esaurite le graduatorie di istituto, ivi comprese le graduatorie delle istituzioni scolastiche viciniori.

Gli aspiranti docenti per essere convocati devono dunque presentare apposita istanza fuori graduatoria. Le domande devono contenere tutte le dichiarazioni necessarie per consentire la verifica puntuale dei requisiti, compresi gli estremi del conseguimento del titolo di abilitazione e/o del titolo di specializzazione.

Le domande di messa a disposizione devono essere presentate esclusivamente dai docenti che non risultino iscritti in alcuna graduatoria provinciale e di istituto e possono essere presentate per una sola provincia da dichiarare espressamente nell’istanza.

In caso di più domande i dirigenti scolastici danno precedenza ai docenti abilitati e specializzati.

Circolare supplenze 2021/22

Il Ministero farà una deroga e consentirà l’invio di domande di messa disposizione?

La disposizione era già stata inserita nella circolare dell’anno scolastico 2020/21 e poi revocata, solo per lo specifico anno scolastico, a novembre. I Dirigenti Scolastici avevano infatti segnalato numerose problematiche per l’assegnazione delle supplenze: per alcune classi di concorso non c’erano aspiranti in graduatoria, si rendeva necessario attingere fuori graduatoria.

Non è ancora possibile fare una previsione per l’anno scolastico 2021/22: al momento la copertura dei posti vacanti (supplenze al 31 agosto) è nettamente superiore a quella dello scorso anno scolastico: a fronte dei meno di 20.000 ruoli assegnati per il 2020/21, nella fase ordinaria sono stati assegnati circa 42mila ruoli su 112.473 autorizzati dal MEF.

E’ in corso dal 10 al 21 agosto la procedura per la presentazione della domanda da parte dei docenti inseriti nelle GPS prima fascia ed elenco aggiuntivo per ruoli e supplenze. Non sappiamo ancora quanti saranno i posti vacanti che si riuscirà effettivamente a coprire con questa procedura (le previsioni sono buone per il sostegno).

Eventuali posti vacanti all’esito della procedura straordinaria dovranno essere assegnati con le supplenze.

Solo dopo lo scorrimento delle graduatorie si potrà capire se si verificherà ancora la situazione di emergenza vissuta lo scorso anno scolastico o vi sarà una situazione più gestibile attraverso le graduatorie già costituite per l’anno scolastico 2021/22.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione