Supplenze docenti 2020/21: conseguenze per la rinuncia, ricorsi ITP, organico Covid. Report incontro al Ministero

Stampa

Supplenze docenti e ATA anno scolastico 2020/21: report dell’incontro in videoconferenza tra sindacati e Ministero per l’informativa sulla annuale circolare sugli incarichi a tempo determinato.

Ecco  alcune anticipazioni su quanto sarà inserito nella stesura definitiva della circolare, attesa a breve.

 Rinuncia o assenza alla convocazione

“La rinuncia o assenza alla convocazione – scrive la CISL – comporta la perdita della possibilità di conseguire altra supplenza sulla base della GAE e delle GPS a seconda della graduatoria interessata dalla convocazione per il relativo insegnamento

(Esempio: il docente convocato da GAE posto comune mantiene la possibilità di stipulare il contratto sulla base delle GPS per il medesimo posto comune. Il docente che rinuncia ad un posto di sostegno da una graduatoria -GAE o GPS di posto comune – mantiene il diritto alla convocazione dalla stessa graduatoria per posto comune).

La rinuncia dagli elenchi GAE per il sostegno consente di accettare una nomina dalla medesima GAE per posto comune.

Supplenze primaria posto lingua inglese

Le supplenze su posto di lingua inglese per la scuola primaria potranno essere conferite ai docenti in possesso di uno dei titoli indicati nel comma 17 dell’art.13 dell’O.M. 60/2020 che verranno verificati dalla scuola di servizio.

MAD Domanda di messa a disposizione

La CGIL anticipa  L”È previsto che le MAD possano essere inviate solo i docenti che non sono inseriti né nelle graduatorie provinciali né in quelle d’istituto” Approfondisci

Ricorso ITP

“Per il ricorso seriale relativo agli ITP – scrive la FLCGIL – si prevede che in caso di esito negativo della vertenza saranno indicate modalità per fare in modo che all’esclusione della 1 fascia GPS faccia seguito l’inserimento nella 2 fascia GPS, e altrettanto per le graduatorie d’istituto.”

Organico Covid

Confermato che questi posti aggiuntivi saranno supplenze temporanee, per le quali le scuole attingeranno dalle graduatorie di istituto, con interruzione del contratto in caso di lockdown

Confermare docenti con tre anni di servizio

Arriva dalla UIL la richiesta di prorogare per il prossimo anno scolastico il contratto dei supplenti precari con almeno tre anni di servizio e i docenti in possesso della specializzazione sul sostegno.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur