Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze, da quali scuole posso ricevere convocazioni da graduatorie di istituto. Sanzioni per chi non accetta

Stampa

Supplenze docenti anno scolastico 2021/22: terminata la fase dei turni di nomina da parte dell’ufficio Scolastico (in alcune province sono ancora in corso) si passa all’attribuzione da graduatorie di istituto. Le stesse sono sempre utilizzate per le supplenze temporanee, con scadenza max ultimo giorno di lezione secondo il calendario stabilito a livello regionale.

Una nostra lettrice chiede

Gli incarichi conferiti tramite le graduatorie d’istituto, rispettano le preferenze indicate nella recente domanda presentata su Istanze on line tramite informatizzazione nomine supplenze? Grazie per la vostra disponibilità. Cordiali saluti

La risposta è negativa.

Le preferenze (max 150) inserite su Istanze online entro il 31 agosto valgono esclusivamente per la fase di attribuzione delle nomine per

a) supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano presumibilmente tali per tutto l’anno scolastico;
b) supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche per la copertura di cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, non vacanti ma di fatto disponibili, resisi tali entro la data del 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico e per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orario.

Ossia le cattedre al 31 agosto e 30 giugno che è possibile assegnare da GaE e GPS.

Qualora GaE e GPS siano esaurite e ci siano ancora cattedre da assegnare, si fa riferimento alle graduatorie di istituto.

Le max venti scuole delle graduatorie di istituto

Per “graduatorie di istituto” si intende le max venti scuole scelte entro il 20 agosto durante la fase di compilazione di GPS e graduatorie di istituto.

Quindi, se ci sono supplenze da assegnare tramite graduatorie di istituto, si concorre esclusivamente nelle scuole nelle cui graduatorie si è presenti.

La convocazione

La convocazione per supplenze da conferire tramite graduatorie di istituto avviene tramite mail. In calce alla mail il Ministero ha aggiunto quest’anno una modalità di risposta veloce, ma consigliamo di seguire le indicazioni della scuola (se la scuola chiede di rispondere anche per mail, è giusto che venga fatto).

Cosa succede se non risponde alla convocazione perché non interessati?

A fornire la risposta è l’OM n. 60/2020 all’art. 14

“i. la rinuncia a una proposta contrattuale o alla sua proroga o conferma comporta, esclusivamente per gli aspiranti totalmente inoccupati al momento dell’offerta di supplenza, ovvero che non abbiano già fornito accettazione per altra supplenza, la collocazione in coda alla graduatoria di terza fascia relativa al medesimo insegnamento; la mancata risposta, nei termini previsti, ad una qualsiasi proposta di contratto per cui la comunicazione effettuata dalla scuola debba considerarsi effettivamente pervenuta al destinatario, equivale alla rinuncia esplicita”

Quindi la sanzione scatta

  • se si è destinatari della proposta
  • se si è completamente inoccupati (si intende con altra supplenza, non con altra attività lavorativa)

Attenzione alla “mancata risposta”: alcune scuole chiedono di indicare le motivazioni per le quali non si accetterebbe la supplenza.

Di sanzioni e supplenze parliamo con il sindacalista Attilio Varengo della CISL SCUOLA

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur