Supplenze da Mad, Anief chiede rettifica nota Ministero: migliaia le cattedre scoperte 

Stampa

Anief – Esaurite tutte le graduatorie, il Ministero dia il via libera ai dirigenti scolastici all’assunzione da MAD dei docenti presenti nelle GPS di altre province e/o in altri ordini di scuola.

Si consenta al dirigente scolastico – sottolinea Giuseppe Faraci, Segretario generale ANIEF – di nominare i laureati in lettere, in matematica, in scienze motorie, etc. che non hanno trovato disponibilità e impiego tramite le GPS e che grazie alle MAD potrebbero riconfermare il posto occupato nell’anno scolastico precedente.

IL PARERE DEL SINDACATO

“Non condividiamo il senso di questa restrizione – commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – e per tale ragione abbiamo inviato oggi al Ministero una richiesta di intervento al fine di prevedere che anche un docente inserito in GaE o in GPS che ha presentato MAD possa essere nominato in altra provincia o altra classe di concorso rispetto a quella di inserimento in graduatoria, favorendo quelle zone del nostro Paese e classi di concorso in cui già dopo qualche mese dall’avvio dell’anno scolastico si fatica a trovare un docente per conferire incarichi di supplenza o di sostituzione di personale assente”.

La limitazione rischia di danneggiare la stessa Amministrazione che si priverebbe della possibilità di poter ottenere disponibilità ulteriori per l’assunzione di incarichi di supplenza in province o in sedi scolastiche prive di aspiranti nelle GPS/GI o che le hanno già terminate e limiterebbe, inoltre e senza alcun fondamento normativo, un lavoratore totalmente inoccupato in quel momento di poter esercitare il suo giusto diritto di poter offrire la propria professionalità e la propria prestazione lavorativa là dove c’è richiesta.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia