Supplenze da GPS seconda fascia: vincitori concorso straordinario senza abilitazione e docenti che non lo hanno superato sullo stesso piano

Stampa

Supplenze anno scolastico 2021/22: aver vinto il concorso straordinario di cui al DD n. 510 del 23 aprile 2020 è una condizione ancora nulla per tanti docenti che non possono ancora vantare l’abilitazione derivante da quel concorso e che quindi rimangono in seconda fascia, esattamente come prima della partecipazione al concorso.

L’abilitazione per i vincitori del concorso straordinario

Una vicenda complessa, iniziata con il DL n. 126 dell’ottobre 2019 e culminata nel Decreto Sostegni bis del 25 maggio 2021, che ha eliminato tutte le altre condizioni per il conseguimento dell’abilitazione lasciando come unico requisito “la supplenza” (non si sa a quale fine).

Il 22 luglio 2021 il Ministero ha pubblicato un parere, reso dopo aver consultato l’Ufficio legislativo, che ha permesso di considerare valida l’abilitazione ai vincitori del concorso straordinario che potessero vantare

  • supplenza al 31 agosto e 30 giugno nell’anno scolastico 2020/21

Questo ha permesso ai docenti che non fossero rientrati nelle assunzioni in ruolo da GM di potersi iscrivere negli elenchi aggiuntivi alla prima fascia GPS, validi per immissioni in ruolo (con il requisito di tre annualità su posto comune nella scuola statale negli ultimi dieci anni oltre il 2020/21) e supplenze con priorità rispetto a seconda fascia GPS.

Vincitori del concorso straordinario senza abilitazione

Si tratta di quei docenti che pur risultando vincitori del concorso straordinario (prova superata con almeno 56/80)

  • non sono stati ancora assunti per scorrimento della relativa graduatoria del concorso
  • non hanno avuto nell’anno scolastico 2020/21 la supplenza al 31 agosto o 30 giugno

La loro situazione dunque è quella di essere vincitori del concorso straordinario, ma ai fini delle supplenze da GPS sono comunque in seconda fascia GPS, esattamente nella stessa condizione dello scorso anno scolastico. Esattamente come i colleghi che non hanno partecipato al concorso o non l’hanno superato.

Riceviamo in redazione

Purtroppo non si è valutato la conseguenza che sta provocando mantenere il secondo requisito, che, in definitiva ha tagliato fuori migliaia di Docenti di avere la possibilità di passare dalla seconda fascia GPS alla prima. Questo perché c’è chi ha lavorato con i contratti brevi “COVID” o perché non destinatario di supplenza poiché la classe di concorso era satura o perché hanno avuto la sfortuna di lavorare sino al termine delle lezioni (pur avendo l’annualità di 180 giorni nell’a.s). Ciò comporta che, non potendoci abilitare quest’anno, rimarremo in seconda fascia dove ci saranno colleghi che pur non avendo superato il concorso straordinario ma avendo mezzo punto in più di noi vincitori del concorso, paradossalmente avranno più possibilità di lavorare.

Non sappiamo quanti siano i docenti coinvolti in questa problematica, al momento però non c’è una soluzione in vista.

Concorso straordinario, come conseguiranno l’abilitazione i docenti che non hanno avuto supplenza nel 2020/21

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione