Supplenze da GPS, il prossimo anno le 150 preferenze si potranno cambiare. Valgono solo per il 2022/23

WhatsApp
Telegram
#insegnanti #dad

Supplenze da GaE e GPS: le preferenze espresse con la domanda presentata su Istanze on line entro il 16 agosto 2022 valgono solo per l’anno scolastico 2022/23. Le GPS presentate entro il 31 maggio 2022 hanno sì validità biennale ma la scelta delle preferenze per l’attribuzione delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno è annuale. Valgono due anni invece le scuole scelte per le supplenze da graduatorie di istituto.

Le richieste pervenute a [email protected]

Essendo stata considerata rinunciataria  per aver omesso spezzone posso cancellarmi da GPS in quanto il prossimo anno non potrò reinserire domanda e preferenze dato che l’aggiornamento è previsto nel 2024? Grazie!

e

è possibile togliere la modalità “spezzone” per l’anno scolastico 2023/24? O devo aspettare che passino questi due anni? Grazie ancora

Gli spezzoni, quanti problemi hanno creato ai docenti!

Fermo restando che se un docente vuole inserire gli spezzoni e l’altro li vuole togliere, qualche problema di gestione c’è e probabilmente il modello di domanda va reso più “trasparente” e completo per far comprendere meglio ai docenti le conseguenze alle quali si va incontro inserendo o meno le disponibilità derivanti da spezzone e soprattutto rendere consapevole la scelta degli stessi.

Numerosi docenti infatti anche quest’anno (nonostante l’errore fosse stato già messo in evidenza nel 2021/22) hanno scelto lo spezzone in linea orizzontale, ottenendolo possibilmente alla prima preferenza e stoppando così il giro dell’algoritmo mentre in realtà il docente considerava lo spezzone come l’ultima spiaggia, dopo aver esaminato tutte le possibilità di cattedra completa al 31 agosto 0 30 giugno.

Il problema dello spezzone è la possibilità di completamento orario

Ma anche quando ci fosse stata una non corretta interpretazione da parte dell’aspirante, le difficoltà che giornalmente i docenti incontrano nel completamento orario, certamente non fanno amare questa tipologia di supplenza. Non è tanto il disagio di essere in servizio su due scuole, ma proprio la difficoltà ad incastrare gli orari a far desistere qualche volta il docente, costretto quindi ad accontentarsi dello spezzone.

Nuove preferenze per l’anno scolastico 2023/24

In ogni caso, chiariamo: le preferenze inserite su Istanze online entro il 16 agosto valgono solo ed esclusivamente per l’anno scolastico 2022/23.

Per l’anno scolastico 2023/24 sarà possibile esprimere di nuovo le preferenze, anzi si dovrà. Nel senso che chi non lo farà perderà la possibilità di attribuzione delle supplenze da GaE e/o GPS, non saranno considerate valide le preferenze del 2022/23.

Ciò che ci auguriamo è che la scelta possa essere effettuata con maggiore consapevolezza e criterio e cioè sulla base di disponibilità effettive e con un unico turno, non sette otto, dieci senza fine. Così infatti è facile diventare subito rinunciatari e far perdere di significato alla parola “preferenza”.

Le scuole delle graduatorie valgono per due anni scolastici

Discorso diverso per le scuole scelte per le graduatorie di istituto, inserite nella domanda presentata entro lo scorso 31 maggio.

In quel caso la scelta è stata effettuata per i due anni di vigenza delle graduatorie, 2022/23 e 2023/24.

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

Supplenze docenti da graduatorie di istituto: proroga, rinunce e sanzioni [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur