Supplenze 2021 docenti e personale educativo, l’algoritmo gira. Risolti i problemi, Uffici Scolastici possono procedere a nomine

Stampa

Ruoli e supplenze da GPS: i sindacati hanno posto oggi l’accento su una situazione caotica determinata negli ultimi giorni da errori nella procedura informatizzata per l’attribuzione degli incarichi. La procedura relativa alle supplenze finalizzate al ruolo da GPS prima fascia ed elenco aggiuntivo in teoria è conclusa, ma fino a stamattina si verificano ancora correzione e mancano scorrimenti sui posti rimasti vuoti per rinuncia.

Ancora più caotica, a quanto abbiamo appreso tra ieri e oggi, la situazione legata all’attribuzione delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno.

Ricordiamo che in entrambi i casi gli aspiranti hanno dovuto presentare la domanda tramite Istanze online, entro il 21 agosto. Nessuna proroga, neanche in seguito a disponibilità sopraggiunte (ancora oggi gli Uffici Scolastici apportano modifiche in seguito agli ultimi ruoli/assegnazioni provvisorie).

Sono ancora “instabili” in alcune province le graduatorie da cui proporre le nomine, che sono state pubblicate ad inizio agosto ma poi sottoposte ancora ad ulteriori verifiche e oggetto di parecchie rettifiche.

Supplenze per il ruolo da GPS

Questa la situazione aggiornata ad oggi 2 settembre (si consiglia di consultare costantemente anche i siti dei rispettivi Uffici Scolastici)

Esiti assegnazione supplenze al 31 agosto e 30 giugno da GaE e GPS

Ecco le nomine già effettuate

Gli errori dell’algoritmo

Ci sono stati spiegati dai sindacati

La Gilda degli insegnanti, in un comunicato, afferma “ A ciò – prosegue il coordinatore nazionale della Gilda – si aggiungono gli errori provocati dall’algoritmo utilizzato per le Gps, che stanno costringendo molte province alla correzione manuale. I responsi sono spesso sbagliati perché il sistema non è riuscito a gestire tutti gli aspetti e le problematiche connesse alla formulazione delle graduatorie. In alcuni casi per esempio, è stata data precedenza alla scelta delle scuole rispetto a chi, con più punti, aveva scelto il comune. Grave, poi, che ai punteggi sballati non si sia potuto porre rimedio perché il sistema non ha accettato le correzioni apportate dagli Usr. E per la seconda fase delle Gps si profila uno scenario ancora peggiore – preconizza Di Meglio – perché, oltre agli errori dell’algoritmo, se ne verificheranno certamente altri legati ai tempi troppo stretti fissati per la compilazione delle domande”.

Marco Giordano  presidente regionale Anief Piemonte scrive su FB “L‘ufficio scolastico di Biella ha dovuto sospendere la presa di servizio dei docenti dopo l’assegnazione, avvenuta ieri, degli incarichi di supplenza. Lo stesso è accaduto anche in alcune province del Lazio.

Il problema è che il sistema aveva assegnato gli incarichi su sostegno senza rispettare l’ordine delle graduatorie. Gli informatici del ministero stanno lavorando alla risoluzione del problema.
Auguriamoci che questo intoppo non causi ulteriori ritardi e che tutti i docenti possano prendere servizio quanto prima. E, soprattutto, che sia l’ultimo…
Nelle prossime ore e comunque nei prossimi giorni gli Uffici Scolastici pubblicheranno gli esiti completi della procedura, con l’indicazione relativa alla presa di servizio.

AGGIORNAMENTO ore 18.30

Gli Uffici Scolastici segnalano l’intervento del sistema informativo del MInistero, pertanto la problematica che aveva interessato le prime graduatorie pubblicate può dirsi risolta o comunque sarà risolta a breve. L’ufficio Scolastico di Viterbo segnala infatti “la nota odierna con cui il gestore del sistema informativo del Ministero fa presente che “sulla base delle segnalazioni ricevute nelle ultime ore sulle elaborazioni effettuate per le individuazioni delle supplenze, è stato effettuato un intervento sulla procedura per modificare l’ordine di trattamento delle graduatorie

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione