Supplenze GaE e GPS: riserve, precedenze, docenti non specializzati sostegno nominati prima di docenti con titolo. Ecco gli errori comuni dell’algoritmo

Stampa

Supplenze docenti anno scolastico 2021/22: il tempo stringe, la prossima settimana gli alunni saranno in aula e l’obiettivo è quello di garantire tutti gli insegnanti in cattedra. Obiettivo già in parte raggiunto grazie alla tempestività con cui hanno operato gli uffici scolastici per la mobilità e le assegnazioni provvisorie dei docenti di ruolo, alle nomine in ruolo già parzialmente completate e agli incarichi assegnati.

Criticità supplenze al 31 agosto e 30 giugno

I sindacati denunciano errori nell’algoritmo e chiedono un incontro al Ministero.

In particolare oggi la FLCGIL fa un riassunto degli errori riscontrati in numerose province e quindi ascrivibile al sistema:

  • il rispetto dell’ordine di graduatoria e la corretta applicazione delle precedenze previste dalla legge 104/1992: il sistema ha infatti applicato le precedenze in modo errato, facendo scavalcare persino persone collocate in graduatorie che hanno chiaramente una priorità, come nel caso dei docenti specializzati scavalcati sui posti di sostegno da chi non ha la specializzazione
  • la corretta applicazione delle riserve di legge per il personale con invalidità civile e altre riserve previste dalla legge: il software invece di accantonare i posti ha trattato le riserve come se fossero precedenze

Il sindacato aggiunge anche la richiesta di permettere il completamento orario sommando più spezzoni, anche se non formano cattedra.

Le nomine finora pubblicate

Seguiremo come sempre da vicino le problematiche relative alle graduatorie.
Di graduatorie e concorsi abbiamo parlato ieri nel nostro talk

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione