Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze COVID ATA: solo per collaboratori scolastici o anche assistenti amministrativi?

Stampa

Supplenze COVID anno scolastico 2021/22: i contratti vanno stipulati scorrendo le graduatorie di istituto, con nomine fino al 30 dicembre.

Un nostro lettore chiede

Volevo sapere se i contratti COVID saranno stipulati anche per gli Aa.? Perché le scuole dicono che saranno destinati solo ai Cs, chi stabilisce ciò? Grazie mille

Sono 422 i milioni di euro destinati nell’anno scolastico all’organico Covid  docenti e ATA, assunti per supplenze temporanee fino al 30 dicembre per far fronte all’emergenza sanitaria.

La disposizione è stata inserita nel Decreto Sostegni bis, e poi tradotta nella nota del Ministero dell’Istruzione numero 19024 del 24 agosto 2021 sull’organico Covid.

E’ prevista l’attivazione di:

  • ulteriori incarichi di personale docente con contratto a tempo determinato, dalla data di presa di servizio fino al 30 dicembre 2021, finalizzati al recupero degli apprendimenti, da impiegare in base alle esigenze delle istituzioni scolastiche nell’ambito della loro autonomia;
  • ulteriori incarichi di personale ATA con contratto a tempo determinato, dalla data di presa di servizio fino al 30 dicembre 2021, per finalità connesse all’emergenza epidemiologica

Mentre per i docenti è chiaro che l’unico utilizzo possibile è quello del “recupero degli apprendimenti” (il docente covid non può assumere la titolarità di una classe, avendo un contratto fino al 30 dicembre), per il personale ATA la dicitura resta generica “finalità connesse all’emergenza epidemiologica”

La ripartizione delle risorse

Sulla base di queste risorse spetta poi agli Uffici scolastici individuare i profili necessari.

Si prenda ad es. la ripartizione dell’USR Piemonte: prevalgono i posti di collaboratore scolastico, a fronte di pochi altri posti per gli altri profili. E probabilmente la situazione è analoga anche nelle altre regioni.

In teoria quindi non c’è nessuna preclusione alla nomina di assistenti amministrativi con contratto COVID, ma spetta all’ufficio scolastico ripartire le somme a disposizione tra i profili e quello di collaboratore scolastico in questo particolare momento di emergenza assume una valenza specifica molto importante.

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur