Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze Covid e malattia figlio, fino ai 3 anni i primi 30 giorni di assenza sono retribuiti per intero

Stampa
bam

Supplenti Covid e malattia del figlio: sono consentiti congedi? Qual è la normativa che li regolamenta. Rispondiamo al quesito di una nostra lettrice con le norme aggiornate della rivista di Orizzonte Scuola plus Gestire il personale scolastico.

Il quesito

Gentile redazione, chiedo un’informazione. Sono supplente con contratto covid, insegnante in una scuola media. Ho un figlio di due anni e non so dove trovare la normativa sui possibili periodi di assenza previsti per i genitori in caso di malattia del bambino. Potrebbero valere per i contratti covid? Spero possiate illuminarmi. Grazie

L’art. 47 del D. Lgs n. 151/2001, ai commi 1 e 2, dispone che i periodi di assenza possono essere accreditati ad entrambi i genitori, alternativamente:

  • per l’intero periodo della malattia attestata dal medico, qualunque sia la durata, se il bambino ha età inferiore ai 3 anni;
  • nel limite di 5 giorni all’anno, se il bambino è di età compresa fra i 3 e gli 8 anni.

La lettrice può assentarsi per l’intero periodo della malattia del bambino. Il diritto spetta a tutto il personale in servizio, compreso chi ha un contratto per supplenza breve. I contratti covid equivalgono infatti a supplenze brevi.

Per i dipendenti della scuola sono inoltre previsti ulteriori benefici: 30 giorni retribuiti per ogni anno del bambino fino ai 3 anni.

L’art. 12 comma 5 del CCNL 2006-09 dispone infatti che “…sino al compimento del terzo anno di vita del bambino, nei casi previsti dall’art. 47, comma 1, del D. L.gs. n. 151/2001, alle lavoratrici madri ed ai lavoratori padri sono riconosciuti trenta giorni per ciascun anno di età del bambino, computati complessivamente per entrambi i genitori, di assenza retribuita secondo le modalità indicate nello stesso comma 2. Ciascun genitore, alternativamente, ha altresì diritto di astenersi dal lavoro, nel limite di cinque giorni lavorativi all’anno, per le malattie di ogni figlio di età compresa fra i tre e gli otto anni”.

Precisiamo che per ciascun anno di età del bambino e fino al compimento dei tre anni, sono retribuiti per intero i primi 30 giorni di assenza.

Per rimanere aggiornato sulla gestione del personale scolastico, abbonati alla rivista “Gestire il personale scolastico”Vedi tutte le opzioni di abbonamento

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur