Supplenze: commercialisti e avvocati over 50 portano in classe la propria esperienza professionale

Stampa

Tanti i commenti ai risultati delle domande per l’inserimento nella III fascia delle graduatorie di istituto della provincia di Milano per il triennio 2017/20.

Il dato più significativo: l’età media, che arriva a superare i 50 anni, e il fatto che spesso si tratta di professionisti (avvocati, commercialisti, architetti) in cerca di un altro lavoro, per diversi motivi.

Graduatorie di istituto, definitive a Milano. Molti over 50: anche architetti e avvocati in lista. In classe senza esperienza in vista del concorso 2018

E, a fronte del Preside che per colmare la mancanza di esperienza di tali figure propone l’affiancamento di un tutor, risponde un nostro lettore “Sono rientrato nella scuola dopo i 40, dopo avere insegnato fino al 2000. Sono abilitato e vincitore di concorso. Ho esperienza di insegnamento nella matematica applicata, nella geografia, nel diritto/economia ed in economia aziendale. Sono anche dottore commercialista e porto in aula la mia esperienza lavorativa. Lo scorso anno una mia classe ha vinto la fase provinciale del concorso “la tua idea di impresa”.

Non vorrei – conclude l’insegnante – che si urlasse troppo il messaggio dei giovani schiacciati dai vecchi. Al concorso del 2016 i più giovani mi hanno superato non sulle prove, ma sulle regole del gioco (valutazione dei vari titoli abilitativi; non valutazione del servizio prestato in altre classi di insegnamento ).

D’altronde la stessa mancanza di esperienza è stata contestata anche alla giovane vincitrice del concorso, in cattedra a 22 anni, a soli pochi anni dal diploma. Neoimmessa in ruolo a 22 anni, ha vinto le prove suppletive del concorso. “Vorrei educare i ragazzi, non solo trasmettere nozioni

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!