Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze: che fine fanno le cattedre di docenti che rinunciano o non prendono servizio? Si rifanno le operazioni?

Stampa

Supplenze anno scolastico 2021/22: a poche ore dalla chiusura della piattaforma per l’attribuzione degli incarichi al 31 agosto e al 30 giugno si pensa già alle modalità con verranno assegnate le cattedre disponibili. E anche questo potrebbe influire sulla scelta delle preferenze, anche se le opzioni DISTRETTO e COMUNE sono comunque da prendere in considerazione, al di là delle preferenze puntuali.

La domanda posta da un nostro utente nel corso del question time con il sindacalista Attilio Varengo di giovedì 19 agosto

A chi verranno attribuite le cattedre in caso di rinuncia o mancata presa di servizio? Verranno ripescati i docenti che avevano inserito quelle cattedre tra le proprie preferenze e non erano stati soddisfatti?

un’altra utente

PRIMA SCELTA ANNUALE SCUOLA X,
SECONDA SCELTA ANNUALE SCUOLA Y,

Io:
PRIMA SCELTA ANNUALE SCUOLA X,
SECONDA SCELTA ANNUALE SCUOLA Y.

Se io scelgo la Scuola X e il candidato davanti a me sceglie Scuola X, ovviamente lui prende la supplenza. Ma se quel candidato dovesse rifiutare per qualsiasi motivo di prendere servizio, una volta ottenuta l’assegnazione, posso riservarmi il diritto di rifiutare io la Scuola Y, per prendere la supplenza nella Scuola X? Di fatto se la Scuola X è la mia prima scelta sarebbe giusto la prendessi io e non che venisse rimessa nelle disponibilità.
Se il sistema assegna contemporaneamente tutte le supplenze, fino ad esaurimento posti, mi ritroverei al 1 settembre a prendere servizio in una scuola pur sapendo che la mia prima preferenza è rimasta libera.

Le operazioni non sono soggette a rifacimento

Questa è la regola da cui il sindacalista parte per rispondere al quesito. Non è contemplato, nel caso descritto dall’utente, che la cattedra “rifiutata” venga rimessa nel sistema per cercare di risistemare le attribuzioni. Questo potrebbe interessare i docenti che sono stati accontentati su scelte considerati peggiori rispetto alle loro prime preferenze, ma l’algoritmo “non torna indietro”.

A chi verranno attribuite le cattedre “rifiutate”?

Si pone quindi l’interrogativo: a chi verranno attribuite le cattedre in caso di rinuncia o mancata presa di servizio? Innanzitutto è da dire che la circostanza può interessare due momenti diversi, in quanto la rinuncia potrebbe avvenire  subito dopo aver conosciuto l’assegnazione, mentre per la mancata presa di servizio bisognerà attendere il 1° settembre o la data indicata per questa circostanza.

I casi – dice il sindacalista Varengo – sono sostanzialmente due:

  1. se le GPS sono state esaurite e il sistema ha percorso tutte le graduatorie (tutti coloro che hanno presentato domanda) allora la competenza della chiamata passa al Dirigente Scolastico della scuola in cui si verifica la disponibilità e quindi ad essere interessati sono i docenti che lo scorso anno hanno inserito quella scuola tra le max venti scelte per le graduatorie di istituto
  2. se le GPS non sono esaurite, cioè il sistema aveva completato l’assegnazione delle disponibilità prima di aver accontentato tutti coloro che hanno presentato domanda, allora il posto deve essere “rimesso in circolo” . In questo caso si deve ipotizzare una seconda tornata di convocazioni, per attribuire il posto.

Naturalmente il docente di GaE e GPS che non presenta domanda entro il 21 agosto, non potrà partecipare alla procedura neanche successivamente. La disponibilità alle supplenze al 31 agosto e 30 giugno deve essere comunicata all’ufficio Scolastico nei tempi indicati dal Ministero (entro il 21 agosto).

Supplenze 2021/22: ordine graduatoria, riserve e priorità legge 104, i posti disponibili, insegnare su sostegno senza titolo [SPECIALE]

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur