Supplenze, caos Gps: molti gli errori segnalati. Protestano i sindacati: “A rischio l’avvio dell’anno scolastico”. E c’è chi chiede di tornare alle convocazioni in presenza

WhatsApp
Telegram

Anche quest’anno le nomine dei supplenti non sarà una passeggiata: i tanti errori presenti nelle Gps segnalati negli ultimi giorni non fanno che aumentare il carico di stress per gli aspiranti e gli uffici scolastici, con l’inizio dell’anno scolastico che vede lo start fra poche settimane.

Lombardia, Puglia, Campania, ma non solo: anche singole province come Roma, ad esempio. A macchia di leopardo gli aspiranti supplenti stanno segnalando irregolarità nei punteggi, nelle posizioni o ancora la mancata pubblicazione delle liste per gli incarichi a tempo determinato fino al 30 giugno o al 30 agosto.

C’è chi si ritrova con due anni di insegnamento persi; chi ha titoli che non ha mai avuto o chi ha un punteggio fermo a quattro anni fa, pur avendo continuato a lavorare, segnala anche Il Fatto Quotidiano che ha interpellato anche Attilio Varengo della segreteria nazionale della Cisl Scuola: “Tutto ciò accade  perché la valutazione dei titoli e dei punteggi viene eseguita nel giro di un lasso di tempo troppo breve da un contingente non sufficiente per esaminare migliaia di pratiche con la giusta attenzione”.

Le falle nel sistema e le incongruenze legate alle Graduatorie provinciali di scuola non sono purtroppo un fatto nuovo – e per il terzo anno consecutivo si rischia di compromettere il diritto dei lavoratori con grave danno anche per la continuità didattica, tanto evocata da questo ministero”, dice Giuseppe D’Aprile, neo segretario generale della Uil Scuola nel corso di un’intervista rilasciata ad Orizzonte Scuola, che prosegue: “Questa è l’ennesima conferma che la tecnologia non può essere utilizzata come unica strada per un meccanismo così complesso come è quello delle supplenze. E se questo è l’inizio, figuriamoci cosa ci aspetta quando gli incarichi saranno conferiti utilizzando graduatorie falsate”.

Tutto ciò dimostra che anticipare e accelerare a tutti i costi i tempi non porta puntualità nelle operazioni ma soltanto caos. In queste condizioni, sarà impossibile avere tutti i docenti in cattedra dal 1 settembre”, tuonava pochi giorni fa Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli insegnanti, che aggiunge: “Ancora una volta dobbiamo constatare una totale mancanza di rispetto dei diritti degli insegnanti e di trasparenza nelle procedure di reclutamento. Per sanare questa grave situazione – conclude la Gilda – riteniamo utile ripristinare le convocazioni in presenza”.

Il grande numero di errori che le caratterizza sin dall’inizio, aggravato da quelli che si sono sommati nell’avvio della procedura del 2020, secondo molte segnalazioni ricevute, rischia di dar luogo a un ampio contenzioso, al cui esito sarà necessario provvedere al cambio dei docenti assegnati alle singole scuole, anche in posizione di assunzione a tempo indeterminato“, scrive la FLC CGIL di Roma e del Lazio, che mette in guardia: “rischiano di incidere sulla vita di migliaia di lavoratori precari e sul corretto inizio delle lezioni a settembre“.

La famosa procedura informatizzata per la compilazione delle graduatorie è stata in realtà data in carico alle segreterie, già oberate di lavoro, la domanda è farraginosa e inutilmente complessa come l’anno scorso (ci possono volere anche quattro ore a compilarne per intero una), i tempi sono contratti e sbagliati. Il risultato, c’è da scommetterci, saranno molti errori nell’assegnazione dei posti, a danno dei precari che, va ricordato, tengono in piedi la scuola italiana. C’è poi da aspettarsi che i tempi di sistemazione saranno lunghi e che anche quest’anno avremo studenti senza docenti fino a dicembre“, protesta anche il sindacato Usb.

Le GPS saranno ripubblicate? 

Probabilmente, anche se non c’è nessun automatismo perché la pubblicazione è definitiva e viene solo data la possibilità di autotutela per gli errori materiali. Ne abbiamo parlato in

Supplenze Gps e Gae, gli uffici scolastici ripubblicheranno le graduatorie per correggere gli errori? [VIDEO]

Domanda supplenze 2022/23: GUIDE, FaQ, istruzioni utili e VIDEO GUIDA PASSO DOPO PASSO [SPECIALE AGGIORNATO]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur