Supplenze, ATP Milano inserisce in GaE ricorrenti con ordinanze sino al 20/09. Flc Cgil diffida Dirigente

Stampa

L’assegnazione delle supplenze, sebbene siamo al 22 di ottobre, continua ad essere al centro dell’attuale dibattito per i ritardi che la stanno caratterizzando.

Abbiamo ancora una volta sottolineato i suddetti ritardi in “Supplenze. Scuole del nord cercano docenti, convocazioni a rilento“, ove abbiamo messo in risalto le difficoltà riscontrate da diversi ambiti territoriali provinciali ad attribuire le supplenze annuali o al 30/06. Particolarmente critica è la situazione creatasi a Milano: ” il provveditorato ha pubblicato un solo calendario di convocazione, ma le cattedre disponibili per i supplenti sono tantissime: 571 – tra cattedre intere e spezzoni orari – di matematica e Scienze alla media e oltre 250 di Italiano tra scuola media e superiore; le cattedre di scuola primaria sono quattromila. Secondo la Cisl scuola di Milano, sono 6.000 le supplenze ancora da assegnare, a cui occorre aggiungere più di 1.200 posti di sostegno, per i quali probabilmente non si troveranno tutti docenti specializzati.”

Alla difficoltà nel reperire supplenti, se ne aggiunge un’altra che paradossalmente potrebbe far superare la prima, ossia l’inserimento con riserva in GaE degli abilitati magistrale, PAS, TFA che hanno ottenuto dei provvedimenti cautelari. Il dirigente dell’ATP di Milano, tuttavia, ha fissato la data del  20 settembre come termine ultimo per gli  inserimenti con riserva per l’a.s. 2016/17; superato tale termine, gli insegnanti saranno inseriti per l’eventuale stipula di contratti a decorrere dal prossimo anno scolastico.

Supplenze: stop agli ingressi in GaE. E a Milano arrivano i carabinieri

La decisione non poteva passare inosservata e non poteva non suscitare polemiche da parte degli interessati. Alle polemiche, si è aggiunta la diffida al Dirigente dell’ATP suddetto, da parte della Flc Cgil Milano.

Come leggiamo nella diffida, la Flc Cgil Milano chiede che l’ATP inserisca i ricorrenti, con ordinanze cautelari successive alla data del 20 settembre, nelle graduatorie ad esaurimento secondo il punteggio e la posizione spettante.

Ecco la diffida:

La Flc-Cgil di Milano, di fronte alle decisioni assunte ieri dal Dirigente responsabile dell’Ambito Territoriale di Milano di ripubblicare senza alcun preavviso le graduatorie ad esaurimento (GAE), in data 18 ottobre, garantendo l’inserimento soltanto agli aspiranti inclusi nelle Ordinanze cautelari pervenute e notificate alla data del 20 settembre, ha immediatamente DIFFIDATO l’Amministrazione chiedendo una sospensione delle operazioni affinché fossero inseriti tutti i docenti inclusi nelle Ordinanze cautelari notificate anche successivamente al 20 settembre.

In tarda serata veniva addirittura pubblicato nel sito del Provveditorato anche il calendario delle convocazioni con effetto immediato a partire dal 19 ottobre per i docenti della secondaria e dal 20 ottobre per i docenti della primaria e personale educativo.

Nessuna risposta né apertura da parte del Dirigente responsabile dell’AT Milano. Di fronte alle contestazioni odierne dei docenti esclusi che a centinaia reclamavano l’inserimento nelle Gae, presenti le forze dell’ordine, la Flc-Cgil di Milano chiedeva ancora una volta la sospensione delle operazioni per dare una risposta equa alle sacrosante aspettative di centinaia di docenti, ingiustamente esclusi dalle GAE, pur se in possesso delle Ordinanze cautelari del Tar che ne ribadiscono l’inserimento. Sono soprattutto maestre che rivendicano il diritto di aggiungersi rispettivamente ai 2.198 della primaria e agli oltre 2.800 già inseriti nell’Infanzia. Ma anche docenti delle medie e delle superiori che hanno conseguito il TFA o il PAS.

Al fine di evitare spiacevoli e incontrollate contestazioni, chiediamo che vengano bloccate subito le graduatorie, riprendendo da parte dell’Ufficio Scolastico tutte le ordinanze cautelari notificate dopo il 20 settembre, valutate le domande e inseriti a pettine tutti i docenti in base al punteggio“.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia