Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze ATA su posti ex LSU con clausola risolutiva: cosa succede se si abbandona, quale soluzione?

Stampa

Supplenze ATA al 30 giugno su posti residuati dopo la seconda fase assunzionale degli ex LSU: la clausola risolutiva contenuta nei contratti – su cui il ministero dell’Istruzione ha fornito delucidazioni con la nota 26615 del 26 agosto – desta perplessità e preoccupazioni fra gli aspiranti supplenti ATA. Cosa succede in caso di abbandono di una supplenza? Quali altre soluzioni ci possono essere?

Il quesito

Salve, ho accettato una supplenza come collaboratore scolastico su posti ex LSU. Leggo di una clausola risolutiva in caso di nomina dell’avente diritto. Ora sono preoccupato perché potrei perdere la supplenza e ritrovarmi senza altre opportunità. Potrei lasciare la supplenza? Posso sperare in un’altra magari più vicino a casa? Grazie per le vostre informazioni, spero possiate aiutarmi

Le sanzioni sono previste dall’art. 7 lettera del DM 430/2000, il Regolamento sulle supplenze ATA.

Abbandono del servizio:

L’abbandono del servizio comporta la perdita della possibilità di conseguire qualsiasi tipo di supplenze, conferita sia sulla base delle graduatorie provinciali, che delle graduatorie di circolo e di istituto, per l’anno scolastico in corso.

Per rimanere aggiornato sulla gestione del personale scolastico, abbonati alla rivista “Gestire il personale scolastico”.
Approfitta dell’offerta riservata per accedere a più di 200 schede dedicate alle assenze del personale docente e ATA supplente e di ruolo, regime delle incompatibilità del personale scolastico e tanto altro. In aggiunta due numeri l’anno di approfondimento scaricabili in formato sfogliabile: PDF.

Supplenze e graduatorie di istituto: quali sanzioni si applicano al personale ATA per rinuncia o abbandono della supplenza

Nel caso del lettore si può tuttavia valutare un’altra possibilità, che non è l’abbandono: l’aspirante può accettare altra supplenza per altro profilo sempre fino al termine delle attività didattiche, ovvero al 30 giugno. Le supplenze su posti ex LSU sono di fatto al 30 giugno, seppure con clausola risolutiva (per approfondire Nota 26615 26-agosto-2021 ).

L’essere invece più vicino a casa, come chiesto dal lettore, non rappresenta requisito valido per altra supplenza.

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”