Supplenze ATA: posso lasciare il part-time per incarico 36 ore?

di redazione

item-thumbnail

Quando è stata conferita una supplenza al 30/6 dalle graduatorie di istituto non è più possibile lasciarla per qualsiasi altra supplenza sempre dalle graduatorie di istituto, che sia breve, al 30/6 o al 31/8 e indipendentemente dalla consistenza oraria.

Un nostro lettore chiede

Salve avrei bisogno di una vostra risposta urgentemente, da poco ho accettato una convocazione da una scuola come collaboratore scolastico con contratto part-time (18 ore settimanali) fino al 30/6 tuttavia oggi mi è arrivata un’ulteriore convocazione come collaboratore scolastico ma di 36 ore settimanali fino al 30/6. Vorrei sapere se posso accettare quest’ultima per così passare al full time in un’unica scuola.
Nella circolare 38905 del 28 agosto 2019 si evince:

“L’accettazione di una proposta di supplenza annuale o fino al termine dell’attività didattica  non preclude all’aspirante di accettare altra proposta di supplenza per diverso profilo professionale,  sempre di durata annuale o fino al termine delle attività didattiche.
L’art. 4 comma 1 del D.M. 13 dicembre 2000 n. 430, dispone che per le supplenze attribuite  su spezzone orario, è garantito in ogni caso il completamento, . E’ consentito lasciare uno spezzone  per accettare un posto intero, purché al momento della convocazione per lo spezzone non vi fosse  disponibilità per posto intero.”

di Giovanni Calandrino – Quando è stata conferita una supplenza al 30/6 dalle graduatorie di istituto non è più possibile lasciarla per qualsiasi altra supplenza sempre dalle graduatorie di istituto, che sia breve, al 30/6 o al 31/8 e indipendentemente dalla consistenza oraria.

Il collega non può quindi abbandonare la supplenza che le è stata già conferita al 30/6 anche se è per spezzone orario e la successiva è un posto intero.

L’unica cosa che può fare è completare fino alle 36 ore chiedendo lo spezzettamento di posti interi. In relazione all’art. 4 comma 1 del D.M. 430/2000 “L’aspirante cui viene conferita una supplenza con orario ridotto in conseguenza della costituzione di posti di lavoro a tempo parziale per il personale di ruolo, conserva titolo, in relazione alle utili posizioni occupate nelle varie graduatorie di supplenza, a conseguire il completamento d’orario fino al raggiungimento dell’orario ordinario di lavoro previsto per il corrispondente personale di ruolo”.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione