Supplenze ATA, in attesa del concorso per ex LSU, i posti si coprono con contratti al 30 giugno con clausola. NOTA

WhatsApp
Telegram

Con nota 32319 del 13 settembre il Ministero fornisce le indicazioni operative per il conferimento dei contratti di supplenza sui posti eventualmente residuati all’esito della selezione prevista per gli ex LSU.

L’articolo 58, comma 5-septies, del citato decreto-legge, introdotto dalla legge 30 dicembre 2020, n. 178 e successivamente modificato dall’articolo 1, comma 960, della legge 30 dicembre 2021, n. 234, disciplina una procedura selettiva destinata ad assumere alle dipendenze dello Stato il personale in
possesso dei requisiti di cui al comma 5-sexies dell’articolo 58 che non abbia potuto partecipare alla procedura disciplinata con D.I. 13 maggio 2021, n. 156, indetta con D.D.G. 16 giugno 2021, n. 951, per mancata emanazione del bando nella provincia di appartenenza, nonché i sovrannumerari della procedura di cui al comma 5-sexies, dell’articolo 58, decreto legge n. 69 del 2013.

La terza fase assunzionale sarebbe dovuta essere espletata dal 1° settembre ma così non è stato.

La norma prevede che “Nelle more dell’avvio della predetta procedura selettiva, al fine di garantire il regolare svolgimento delle attività didattiche in idonee condizioni igienico-sanitarie, i posti e le ore residuati all’esito delle procedure di cui al comma 5 sexies sono ricoperti mediante supplenze temporanee del personale iscritto nelle vigenti graduatorie.”

Via libera quindi alle supplenze al fine di garantire il regolare svolgimento delle attività didattiche in idonee condizioni igienico-sanitarie nelle more dello svolgimento dell’ulteriore fase assunzionale di cui al comma 5-septies.

I contratti saranno al 30 giugno con clausola risolutiva:

laddove, all’esito della procedura di cui all’articolo 58, comma 5-sexies, dovessero essere residuati posti disponibili, gli stessi potranno essere
gestiti, analogamente a quanto previsto per lo scorso anno scolastico dalla nota prot. DGPER n. 26615 del 26 agosto 2021, mediante il conferimento di supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche.

Non essendo ancora possibile, allo stato attuale, definire con certezza i tempi per l’espletamento dell’ulteriore fase assunzionale di cui al comma 5-septies, si evidenzia l’opportunità di inserire nei contratti di supplenza un’apposita clausola risolutiva per il caso in cui dovesse essere successivamente individuato un avente diritto alla nomina.

In altre parole: il candidato che dovesse ricevere una supplenza su posto ex LSU, con clausola, dovrà lasciare la supplenza perché sullo stesso verrà assunto l’ex LSU.

NOTA 

Supplenze ATA 2022/23: stipendio, ordine convocazioni, sanzioni, divieti, spezzone orario. Tutto quello che c’è da sapere [SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023: requisiti di accesso e corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, offerta in scadenza