Supplenze ATA dopo il 31 dicembre, Caso (M5S): “Dopo il disastro dei docenti precari non pagati, anche quello degli amministrativi e tecnici non confermati”

WhatsApp
Telegram

 “La notizia degli oltre 3mila lavorati del personale ATA, legati ai fondi PNRR, lasciati a casa da questo Governo purtroppo non ci sorprende. Bastava infatti leggere i numeri per capire come la proroga del 28 dicembre scorso, tanto sventolata da Valditara, non sarebbe stata per tutti ed avrebbe condannato migliaia di persone a rimanere senza stipendio”.

Così il deputato M5S Antonio Caso, capogruppo in Commissione Cultura.

“Sono mesi – continua – che proviamo a lanciare l’allarme sul personale ATA, ma dal Governo sono sempre arrivate rassicurazioni. Oggi però siamo costretti a constatare, ancora una volta, come il Ministro Valditara continui sistematicamente a prendere in giro migliaia di persone. Dopo il disastro dei docenti precari, senza stipendio da quattro mesi, adesso questo Governo lascia a casa i collaboratori ATA, fondamentali per il funzionamento degli istituti e per portare avanti i progetti PNRR nelle scuole. Servono – conclude Caso – da subito nuovi fondi per prorogare immediatamente i contratti di figure vitali per il sistema scolastico italiano”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri