Supplenze ATA, chi ha presentato domanda per graduatorie terza fascia può inoltrare MAD Trento entro il 10 giugno. Punteggio si valuta

Stampa

Dal 20 maggio e fino al 10 giugno è possibile inviare la domanda di messa a disposizione (MAD) ATA nella provincia di Trento. La procedura non si scontra con le graduatorie di terza fascia ATA, pertanto anche coloro che hanno presentato domanda entro lo scorso 26 aprile di inserimento/aggiornamento possono inviare MAD.

Le MAD possono essere inviate entro le ore 10 del 10 giugno per i profili di responsabile amministrativo scolastico e collaboratore scolastico.

Quali sono i requisiti

L’inserimento nel database è possibile solo per coloro in possesso del titolo di studio necessario per poter accedere alla specifica figura professionale.

Collaboratore scolastico

Diploma/attestato di qualifica di durata almeno triennale (pertanto non possono presentare domanda coloro che hanno solamente il diploma di licenza media o diplomi/qualifiche di durata biennale)

Responsabile amministrativo scolastico

Diploma di laurea magistrale o specialistica o “vecchio ordinamento” in materie giuridico o economiche o sociali individuate dalla citata deliberazione n. 470/2021 nell’allegato C comprensivo anche delle lauree “vecchio ordinamento” equipollenti a quelle “vecchio ordinamento” ammesse. Non è sufficiente il possesso di laurea triennale.

Come si presenta la domanda

La domanda di inserimento negli elenchi MAD deve essere compilata e inviata esclusivamente in modalità telematica, tramite la Carta Nazionale dei servizi (CNS) o la Carta Provinciale dei servizi (CPS) oppure tramite SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale, sul sito Vivoscuola

Supplenze ATA, dal 20 maggio domanda messa a disposizione MAD per Responsabile amministrativo e collaboratore scolastico a Trento. Requisiti

Terza fascia ATA

La domanda fuori graduatoria può essere presentata anche da coloro che hanno inoltrato istanza di inserimento/aggiornamento per la terza fascia ATA. Le due procedure sono di fatto a sé.

Va rilevato che fra i criteri di priorità vi è il servizio svolto e questo per essere valido deve essere stato prestato esclusivamente nel profilo di responsabile amministrativo scolastico (RAS) /funzionario amministrativo scolastico (FAS) presso le istituzioni scolastiche e formative, alle dirette dipendenze della Provincia autonoma di Trento.

Non è pertanto computabile il servizio svolto come DSGA o altri profili ATA nelle istituzioni scolastiche dello Stato, Regioni, Province o Comuni o presso istituzioni scolastiche paritarie o prestato in utilizzo/comando seppure come RAS o FAS presso strutture della Provincia o altri enti.

Anche per il profilo del collaboratore scolastico non è computabile il servizio svolto come collaboratore scolastico/bidello nelle istituzioni scolastiche dello Stato o di Regioni o Comuni o istituzioni scolastiche paritarie o prestato in utilizzo/comando seppure come collaboratore scolastico presso strutture della Provincia o altri enti, ma soltanto quello svolto presso le istituzioni scolastiche alle dirette dipendenze della Provincia autonoma di Trento.

Al contrario, il servizio svolto con MAD presso le scuole di Trento viene valutato nelle graduatorie di terza fascia ATA, come si legge nelle tabelle di valutazione dell’ultimo Dm 50/2021.

Assistente amministrativo

Collaboratore scolastico

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!