Supplenze ATA 2022/23: da quali graduatorie. Si parte dalla prima fascia

WhatsApp
Telegram

Sta per volgere al termine questo anno scolastico, ancora caratterizzato dalla pandemia. Già si guarda al prossimo e alle chiamate per le supplenze del personale ATA. Come funzionano le tre graduatorie ATA, chi ha priorità.

Come scritto in precedenza, il prossimo anno scolastico potrebbe non esserci più l’organico Covid, legato alle esigenze straordinarie delle scuole durante la pandemia. Le supplenze Covid hanno permesso a tanti aspiranti supplenti di svolgere servizio e accumulare punteggio utile per l’aggiornamento delle graduatorie ATA di terza fascia.

Eliminare questo personale significa quindi togliere anche diverse possibilità di essere convocati. Ma per questo è ancora presto fare pronostici. Bisognerà vedere come proseguirà la fase pandemica e cosa succederà nei prossimi mesi. Il governo potrebbe anche decidere di confermarlo, magari in misura ridotta.

Supplenze ATA: da quali graduatorie

Per l’assegnazione delle supplenze ATA si procede seguendo l’ordine delle graduatorie. Si parte con la prima fascia: le graduatorie ATA 24 mesi a settembre saranno nuove, visto che c’è stato l’aggiornamento di recente e si attende la pubblicazione delle provvisorie e definitive poi (prima la compilazione dell’allegato G, le domande sono ora in fase di valutazione dalla commissione). Queste graduatorie vengono infatti utilizzate sia per i ruoli che per le supplenze, per chi non ha scelto, in fase di compilazione della domanda 24 mesi, di rinunciare alle supplenze presentando il modello F.

Una volta esaurite le graduatorie di prima fascia si passa alla seconda. Queste graduatorie sono chiuse a nuovi inserimenti, è però possibile aggiornare le sedi.

Quando risultano esaurite anche le graduatorie di seconda fascia, si passa con le convocazioni da terza fascia. Queste sono state aggiornate lo scorso anno e fino al prossimo aggiornamento, previsto nel 2024, non sarà possibile aggiornare i titoli. Da settembre 2022 si continueranno a utilizzare pertanto le graduatorie attuali.

Quali supplenze

Le supplenze possono essere fino al 31 agosto, termine anno scolastico; fino al 30 giugno, termine attività didattiche; oppure brevi, comprese quelle fino al termine delle lezioni che varia in base al calendario scolastico regionale.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur