Supplenze, in arrivo la circolare con le indicazioni anche per le graduatorie di istituto

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Il Ministero sta predisponendo in queste ore l’annuale circolare sugli incarichi a tempo determinato (e non fa niente che in alcune province, giustamente, sono già stati conferiti, non si può sempre attendere il cronico ritardo del Ministero). La bozza della circolare prevede poche novità per i docenti, anche se sarà ancora possibile qualche aggiustamento. Novità invece per le graduatorie di istituto, nella direzione che vi avevamo già anticipato.

Lalla – Il Ministero sta predisponendo in queste ore l’annuale circolare sugli incarichi a tempo determinato (e non fa niente che in alcune province, giustamente, sono già stati conferiti, non si può sempre attendere il cronico ritardo del Ministero). La bozza della circolare prevede poche novità per i docenti, anche se sarà ancora possibile qualche aggiustamento. Novità invece per le graduatorie di istituto, nella direzione che vi avevamo già anticipato.

La circolare, se non verranno ascoltati alcuni dei consigli dispensati in questi giorni dalle Organizzazioni sindacali, verrà riproposta nella stessa formulazione dello scorso anno, ma abbiamo ancora qualche speranza che piccoli accorgimenti possano essere considerati al fine di dirimere alcuni punti controversi e fonte di interpretazione diversa nei vari Uffici Scolastici.

Prevista, come ogni anno, la possibilità di essere inseriti negli elenchi di sostegno in coda alle graduatorie di istituto per coloro che non si fossero inseriti entro i termini prescritti, cui si aggiunge la possibilità di eventuali domande di messa a disposizione da parte di aspiranti, forniti del previsto titolo di specializzazione e di titolo idoneo all’insegnamento del sostegno nel grado di istruzione della scuola interessata, anche non inclusi nelle graduatorie di circolo e di istituto delle scuole della provincia.

La novità più consistente riguarda invece le graduatorie di istituto. Ne avevamo parlato qualche giorno fa, nell’articolo Graduatorie di istituto: qualcosa si muove

Si è reso necessario rimettere mano alle graduatorie di istituto, costituite lo scorso anno e teoricamente valide per il triennio 2011/2014 a causa del piano di ridimensionamento che ha coinvolto le istituzioni scolastiche e che potrebbe rendere nulle alcune delle scelte effettuate lo scorso anno dagli aspiranti.

E’ stata una procedura automatica di allineamento tra la precedente e la nuova anagrafe delle istituzioni scolastiche, procedura per la quale saranno successivamente diramate le relative istruzioni operative. Con tale procedura, gli aspiranti, già inseriti nelle graduatorie degli istituti soppressi o riorganizzati saranno trasposti in automatico nelle graduatorie delle nuove istituzioni, secondo la rispettiva fascia di appartenenza e secondo il relativo punteggio.

E’ da sottolineare che l’operazione potrà avvenire anche in deroga al numero massimo delle istitutuzioni scolastiche che era possibile scegliere lo scorso anno.

Per quanto riguarda gli aspiranti iscritti nella fascia aggiuntiva (IV) alle graduatorie ad esaurimento, disposte con D.M. 53 del 14 giugno 2012, si procederà in maniera automatica anche per coloro che risultavano già inclusi nell’a.s. 2011/12, collocando i docenti interessati nel corrispondente scaglione aggiuntivo di prima fascia delle medesime graduatorie delle scuole.

Una disposizione apposita dovrà essere predisposta per gli aspiranti inseriti per la prima volta nell’a.s. 2012/13 nella fascia aggiuntiva alle graduatorie ad esaurimento.

Attendiamo la circolare per ogni chiarimento sulla procedura.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur