Supplenze, ancora caos: solo a Roma mancano 800 docenti di matematica, fisica, scienze e inglese

WhatsApp
Telegram

Ancora caos supplenze nelle scuole italiane. In diversi parti del Paese l’algoritmo continua a produrre disagi. Solo a Roma mancano 800 insegnanti di matematica, fisica, scienze e inglese. Per non parlare del sostegno.

In base a quanto riporta Il Messaggero sarebbero il 30% le strutture scolastiche della Capitale con questo problema. Per tale motivo, ancora in molti casi l’orario scolastico deve continuamente essere modificato e ridotto.

Mario Rusconi, presidente dell’associazione dei presidi del Lazio, ha spiegato: “C’è il timore che il problema non si risolverà neanche a novembre, quando arriveranno le nuove assegnazioni da parte dell’ufficio scolastico regionale. Senza contare che mancano pure i bidelli e gli amministrativi”.

Abbiamo parlato nei giorni scorsi del bug del sistema che, in base a quanto riferito da fonti sindacali, era tarato su dati sbagliati. Erano infatti state inserite, continua Il Messaggero, delle cattedre che in realtà erano già coperte, e titoli e più anzianità erano stati messi a insegnanti nuovi di zecca. Come se non bastasse, tantissimi professori non hanno accettato la nomina.

Cristina Costarelli, preside del Newton e presidente ANP Lazio, ha fatto notare che “quando arriveranno le Gps corrette, non è detto che potremmo confermare i docenti scelti come supplenti. Quindi salterà la continuità didattica”.

Graduatorie esaurite, le scuole ricorrono alla MAD. Molti gli interpelli aperti per A027

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana