Supplenze, a Roma incubo migliaio di supplenti. Il sistema sbaglia, docenti a rischio perdita della cattedra

WhatsApp
Telegram

A Roma mille precari hanno vissuto una spiacevole sorpresa. Il 3 agosto, un errore nelle GPS ha causato punteggi errati, scatenando un’onda di preoccupazioni tra gli insegnanti e un enorme carico di lavoro per l’ufficio scolastico provinciale.

Un malfunzionamento del sistema informatico ha causato il caos. Paola Sabatini, la direttrice dell’ufficio scolastico regionale, insieme alle organizzazioni sindacali, sta cercando di trovare una soluzione per risolvere l’errore prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Molti docenti temono che non verranno assegnate le cattedre desiderate a causa di questo errore. Angela Certosa, uno dei docenti colpiti, esprime la sua frustrazione: “Hanno commesso un errore nel calcolo dei miei punti. Questo mi ha fatto retrocedere nella graduatoria e sono stata superata da migliaia di candidati”.

Nonostante la portata dell’errore, l’ufficio scolastico sta lavorando per correggerlo. Sabatini ha ammesso la difficoltà della situazione, ma assicura che l’ufficio è impegnato a risolvere il problema il prima possibile.

Michele Sorge, segretario regionale della Cisl Scuola, sottolinea che il problema risiede nel sistema informativo dell’Istruzione, chiamato Sidi. “La nostra priorità ora è correggere e ripubblicare le graduatorie”, afferma.

Il tempo stringe, poiché gli insegnanti iniziano il loro anno scolastico il 1° settembre.

Saverio Pantuso, segretario regionale della Uil Scuola, enfatizza che questo è un problema ricorrente e che la soluzione potrebbe richiedere un cambiamento radicale nel modo in cui vengono gestite le nomine.

WhatsApp
Telegram

“Apprendimento innovativo”, un nuovo ambiente che permette al docente di creare un’aula virtuale a partire da una biblioteca didattica di contenuti immersivi. Cosa significa?