Supplenze, a Milano si chiama ancora dalle vecchie graduatorie di istituto. Ecco la nota

Stampa

Supplenze anno scolastico 2020/21: per la provincia di Milano (ma sappiamo essere così anche per altre province, tra cui Roma) da questo punto di vista l’anno scolastico inizia in salita, prima per il ritardo con cui l’Ufficio ha avviato la valutazione delle domande (più di centomila) e di conseguenza pubblicato gli elenchi.

Anche la fase di revisione in seguito ai reclami si sta rilevando complicata per il numero di posizioni da gestire. Oggi è l’11 settembre e a ridosso dell’avvio dell’anno scolastico l’unica soluzione possibile sembra essere stata quella di affidarsi alle vecchie graduatorie di istituto, quelle del 2017/20.

La normativa ha dichiarato caducate le graduatorie 2017/20

Graduatorie che in base all’OM n. 60/2020 e la nota Ministeriale del 5 settembre 2020 sono state dichiarate “inattingibili e caducate”.

Contratti con data di termine

I contratti, come indicato dall’art. 41 del Contratto, devono recare in ogni caso il termine.

Tra le cause di risoluzione, l’individuazione di un nuovo avente titolo a seguito dell’intervenuta approvazione di nuove graduatorie”.

Di conseguenza, nonostante la data di termine, l’Ufficio Scolastico lascia intendere che all’approvazione delle nuove graduatorie ci saranno i nuovi aventi titolo. Lascia intendere ma non indica esplicitamente, dal momento che questo comporterà per una città grande come quella di Milano una ripercussione non indifferente sulla continuità didattica.

Sanzioni per il docente che non accetta?

Nessuna sanzione sarà possibile da graduatorie che non hanno più validità, che sono state dichiarate caducate. Ci rendiamo però conto che il problema degli aspiranti è quello di avere una certezza rispetto alla data in cui saranno pubblicate le nuove graduatorie. Tempi che nella nota non sono stati esplicitati.

Una nota che ci riporta indietro di anni.

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur