Supplenze 2023/24, potrebbe essere l’anno giusto per le MAD. Aggiornamento GPS previsto nella primavera 2024

WhatsApp
Telegram

Supplenze anno scolastico 2023/24: bisognerà ancora attendere qualche settimana prima di poter compilare la domanda per la richiesta di incarichi. L’obiettivo è permettere agli aspiranti da avere il quadro completo delle disponibilità, in modo da poter scegliere con cognizione di causa le max 150 preferenze. Ricordiamo che la domanda andrà presentata da tutti coloro che, inseriti nelle GaE e GPS, aspirano ad una supplenza al 31 agosto o 30 giugno 2024, indipendentemente dal fatto che lo scorso anno scolastico l’abbiano presentata o meno. La domanda è annuale e le disponibilità potrebbero essere diverse, nonché la propria posizione in graduatoria.

Algoritmo supplenze docenti 2023/24

Sono ancora numerose le incognite relative all’assegnazione delle supplenze docenti per l’anno scolastico 2023/24.

Innanzitutto non sappiamo ancora quante saranno: se si riuscirà a portare a termine un piano di assunzioni a tempo determinato da GaE e concorsi e a tempo determinato finalizzato al ruolo da GPS sostegno prima fascia ed elenco aggiuntivo, le cattedre al 31 agosto 2024 potrebbero essere in numero inferiore rispetto all’anno scolastico 2022/23.

Più o meno invariato invece il numero di cattedre al 30 giugno 2024, dato che l’organico di fatto non ha subìto modifiche.

Il Ministero inoltre fornirà indicazioni più specifiche e puntuali per la compilazione della domanda, in modo che gli aspiranti siano maggiormente consapevoli delle scelte effettuate e delle conseguenze alle quali si va incontro se non si indicano alcune preferenze oppure non si accetta l’incarico conferito.

Inevitabilmente potranno esserci aspiranti che non riceveranno l’incarico, pur avendo indicato tutte le disponibilità.

E’ possibile inviare la MAD domanda di messa a disposizione?

La normativa – ossia l’OM n. 122 del 6 maggio 2022 lo vieta espressamente per gli aspiranti inseriti in GPS.  A stabilirlo l’art. 13 comma 23 “in caso di esaurimento delle graduatorie di istituto il dirigente scolastico conferisce la supplenza all’aspirante che ha manifestato la propria disponibilità e che non sia inserito in alcuna graduatoria della stessa o di altra provincia, individuandolo prioritariamente tra coloro che hanno conseguito il titolo di studio previsto o, in subordine, che lo stanno conseguendo”

Nell’anno scolastico 2022/23 tanti docenti si sono trovati nella necessità di dover richiedere il depennamento dalle GPS della provincia di inserimento per il biennio 2022/24, pur di poter accettare incarico da MAD in altra provincia.

Il depennamento non permetterà a questi docenti di poter partecipare alla domanda per l’assegnazione delle supplenze al 31 agosto – 30 giugno 2024. Non essendo presenti nelle GPS che saranno pubblicate per l’anno scolastico 2023/24 non potranno scegliere le max 150 preferenze. Si è trattato quindi di una scelta importante, che ha avuto pesanti ricadute sulla possibilità di avere supplenze.

E tuttavia, chi dovesse decidere adesso di inviare la MAD chiedendo il depennamento, si troverebbe in una posizione di vantaggio.

La sanzione infatti riguarderebbe solo l’anno scolastico 2023/24, dal momento che  – a meno di modifiche normative – il prossimo aggiornamento è previsto per il biennio 2024/26.

In sostanza l’aspirante non avrebbe una vera e propria sanzione ma ne potrebbe ricavare un vantaggio, se si trova nella condizione certa di non poter ricevere proposta di supplenza nella propria provincia.

Attendiamo di capire cosa scriverà il Ministero nell’annuale circolare sulle supplenze per l’anno scolastico 2023/24.

Supplenze docenti 2023/2024: scelta max 150 preferenze, da quali graduatorie, con quale ordine. Nuovo sistema [LO SPECIALE]

La consulenza

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

WhatsApp
Telegram

Concorso Dirigenti scolastici, preselettiva superata? Preparati per lo scritto