Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenze 2022, nuova disponibilità posto in seguito a rinuncia: si possono rifare le operazioni?

WhatsApp
Telegram

Le operazioni di attribuzione delle supplenze non sono soggette a rifacimento, ragion per cui la sede assegnata non si può cambiare nemmeno in caso di ulteriori disponibilità.

Quesito

Un nostro lettore scrive:

Un docente vincitore dello straordinario viene assegnato ad una scuola dove, in seguito alle assegnazioni da GPS, gli viene attribuita un’ulteriore cattedra per la quale ovviamente non prenderà servizio. Io, che nelle GPS seguo il suddetto docente, avevo indicato al primo posto delle preferenze proprio quella scuola che, avendo un unico posto disponibile, ovviamente non mi è stata assegnata. Mi è stato assegnato un altro posto in una scuola a me meno gradita per distanza e orari. Ora il posto a cui ambivo rimarrà vacante e verrà riassegnato. Posso fare qualcosa per averlo o devo lasciare che vada a chi è in graduatoria dietro di me poiché non posso rifiutare la nuova assegnazione?

Domande e procedura

Gli aspiranti alle supplenze annuali e sino al termine delle attività didattiche da GaE e GPS hanno presentato le relative domande di partecipazione, entro il 16 agosto u.s., tramite Istanze Online.

La procedura di assegnazione degli incarichi, com’è noto, è informatizzata e si articola nelle seguenti fasi:

  • Gli aspiranti presentano l’istanza indicando le sedi desiderate indipendentemente dalla presenza o meno di disponibilità.
  • Gli Uffici, attraverso il sistema informativo, indicano il numero di posti disponibili in ogni istituzione scolastica, distinto per tipologia di posto e classe di concorso.
  • Gli Uffici verificano le istanze presentate e con la procedura automatizzata, assegnano gli aspiranti alle singole istituzioni scolastiche sulla base della posizione rivestita in graduatoria, tenendo conto dell’ordine delle preferenze espresse. In caso di preferenze sintetiche (comuni o distretti), l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche all’interno del comune o del distretto è effettuato sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico.
  • Gli Uffici comunicano ai docenti e alle scuole interessate gli esiti dell’individuazione.

Riguardo all’ultimo punto sopra riportato, evidenziamo che gli Uffici, che hanno pubblicato le prime nomine, informano gli aspiranti che: “La pubblicazione del presente decreto sul sito istituzionale di questo Ufficio sostituisce qualsiasi forma di comunicazione e ha valore di notifica agli interessati a tutti gli effetti di legge”. 

Qui le nomine effettuate

Rifacimento delle operazioni?

Nell’articolo 12, comma 10, dell’OM n. 112/2022 leggiamo quanto segue:

L’assegnazione dell’incarico rende le operazioni di conferimento di supplenza non soggette a rifacimento. La rinuncia all’incarico preclude, altresì, il rifacimento delle operazioni anche in altra classe di concorso o tipologia di posto. Le disponibilità successive che si determinano, anche per effetto di rinuncia, sono oggetto di ulteriori fasi di attribuzione di supplenze nei riguardi degli aspiranti collocati in posizione di graduatoria successiva rispetto all’ultimo dei candidati trattato dalla procedura, fatto salvo il diritto al completamento … 

Dunque:

  • l’assegnazione dell’incarico preclude il rifacimento delle operazioni (quindi chi ha avuto assegnato un incarico non può fare altro che mantenerlo);
  • eventuali disponibilità ulteriori, dovute anche ad eventuali rinunce, sono attribuite tramite ulteriori turni di nomina;
  • nel caso di cui al punto precedente, le ulteriori disponibilità sono assegnate scorrendo la graduatoria di interesse a partire dal primo dei candidati non trattato dalla procedura.

Risposta a quesito

Il nostro lettore chiede se può fare qualcosa, per avere il posto (a lui gradito) assegnato dalle GPS e che si libererà in seguito a rinuncia.

Da quanto detto sopra è chiaro non potrà fare nulla, in quanto l’assegnazione dell’incarico (come nel caso del nostro lettore) rende le operazioni non soggette a rifacimento e l’eventuale rinuncia comporterebbe la sanzione dell’impossibilità di ottenere supplenze al 31/08 e al 30/06 da GaE, GPS ed eventualmente da GI. Pertanto, il posto in esame, come dice bene il nostro lettore stesso, sarà assegnato ad aspiranti che lo seguono in graduatoria.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur