Supplenze 2022, Dirigenti Scolastici devono controllare quali docenti hanno diritto al completamento

WhatsApp
Telegram

Supplenze anno scolastico 2022/23: l’Ufficio Scolastico di Milano fa dei doverosi chiarimenti sul diritto al completamento. Sia perchè i docenti interessati in alcuni casi hanno compilato la domanda senza tener conto di quali conseguenze avrebbe avuto la richiesta dello spezzone, sia perché è necessario che le nomine siano svolte nel rispetto della normativa.

Si richiama all’attenzione delle SS.LL. l’art. 12, comma 12, dell’Ordinanza Ministeriale n. 112 del 6 maggio 2022, che stabilisce: “L’aspirante cui è conferita una supplenza a orario non intero in caso di assenza di posti interi conserva titolo, in relazione alle utili posizioni occupate nelle diverse graduatorie di supplenza, a conseguire il completamento d’orario, esclusivamente nell’ambito della provincia di inserimento, fino al raggiungimento dell’orario obbligatorio di insegnamento previsto per il corrispondente personale di ruolo, tramite altre supplenze correlate ai posti di cui all’articolo 2 a orario non intero, assegnate dagli uffici scolastici territorialmente competenti anche al di fuori della procedura informatizzata, secondo l’ordine delle preferenze espresse nell’istanza dall’aspirante. Nel predetto limite orario, il completamento è conseguibile con più rapporti di lavoro a tempo determinato da svolgere in contemporaneità esclusivamente per insegnamenti per i quali risulti omogenea la prestazione dell’orario obbligatorio di insegnamento prevista per il corrispondente personale di ruolo. Per il personale docente della scuola secondaria il completamento dell’orario di cattedra può realizzarsi per tutte le classi di concorso, sia di primo che di secondo grado, sia cumulando ore appartenenti alla medesima
classe di concorso sia con ore appartenenti a diverse classi di concorso”.

Quindi i Dirigenti Scolastici devono avere cura di controllare se i docenti contattati per una supplenza hanno o meno diritto al completamento.

Attenzione: le scuole scelte nella domanda presentata entro il 16 agosto 2022 sono valide per il completamento tramite algoritmo, mentre il completamento tramite graduatorie di istituto è possibile solo tramite le scuole scelte entro il 31 maggio 2022.

Supplenze: differenza nel completamento dello spezzone tra algoritmo e graduatorie di istituto

Il completamento:

  1. è possibile nell’ambito di una sola provincia;
  2. è possibile sino al raggiungimento dell’orario obbligatorio di insegnamento del corrispondente personale di ruolo (25 ore scuola dell’infanzia; 22 ore+2 scuola primaria; 18 ore scuola secondaria);
  3. entro il limite orario suddetto, è conseguibile con più rapporti di lavoro da svolgere in contemporaneità esclusivamente per insegnamenti per i quali risulti omogenea la prestazione dell’orario obbligatorio di insegnamento del corrispondente personale di ruolo;
  4. per i docenti della scuola secondaria, può realizzarsi per tutte le classi di concorso (sia di primo che di secondo grado), cumulando ore sia appartenenti alla medesima classe di concorso che a classi di concorso diverse;
  5. può realizzarsi nel limite di massimo tre sedi scolastiche e massimo due comuni, tenendo presente il criterio della facile raggiungibilità;
  6. può realizzarsi anche tra scuole statali e non, con rispettiva ripartizione dei relativi oneri.

ATTENZIONE: il completamento è possibile solo se il docente ha ricevuto lo spezzone in assenza di posti interi. Quindi solo se nella domanda ha impostato la scelta dello spezzone in modo tale da poter partecipare prima a tutte le cattedre intere e poi, eventualmente, allo spezzone indicando come completarlo.

Le indicazioni date sul completamento continuano a valere anche quando l’ufficio scolastico opera manualmente.

I limiti del completamento

Abbiamo messo ad es. in evidenza che il completamento può avvenire con ore cumulate tra scuola statale e paritaria, nel rispetto del limite massimo orario settimanale previsto dal Contratto per il docente di ruolo (18 ore alla secondaria, 22 alla primaria, 25 all’infanzia).

Supplenze 2022/23: è possibile lavorare contemporaneamente in scuola statale e paritaria ma ci sono limiti di orario

Un altro limite riguarda la possibilità per i docenti con supplenza di ed. motoria alla primaria di completare con ore alla secondaria

Supplenze di ed. motoria alla primaria: programmazione, completamento, punteggio dimezzato per le GPS della secondaria. I chiarimenti del Ministero

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

Supplenze docenti da graduatorie di istituto: convocazioni, MAD, quanto tempo per prendere servizio, rinunce e sanzioni [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur