Supplenze 2022, agli interpelli nazionali può rispondere con la MAD anche chi è inserito in graduatoria?

WhatsApp
Telegram

Supplenze anno scolastico 2022/23: il divieto di presentare le MAD da parte degli aspiranti inclusi in graduatoria, inserito nell’OM n. 112 del 6 maggio e ribadito nella circolare del 29 luglio 2022, complica una situazione in cui a novembre si è ancora in tante province si è all’ennesimo turno di nomina. Cosa accade se sia le GPS che le graduatorie di istituto sono esaurite? Si passa alle MAD, e tanti Dirigenti Scolastici adottano l’interpello nazionale.

Le MAD domande di messa a disposizione

Ai sensi dell’OM n. 112/2022, come richiamato anche nella circolare sulle supplenze, possono presentare le domande MAD i soli aspiranti non inclusi in nessuna graduatoria della stessa o di altra provincia.

Nella domanda gli aspiranti devono dichiarare (ai sensi del DPR 445/2000): il titolo di studio posseduto (e i relativi estremi di conseguimento), compresi gli eventuali CFU/esami necessari per accedere alla classe di concorso (nel caso dei docenti della secondaria); gli estremi del conseguimento dell’eventuale titolo di abilitazione e/o specializzazione posseduti; di non essere inseriti in nessuna graduatoria della stessa o di altra provincia.

La ricerca di insegnanti con gli interpelli nazionali

Ci sono classi di concorso per le quali risultano sempre più spesso cattedre vuote e pochi insegnanti a disposizione. I Dirigenti Scolastici ricorrono agli interpelli nazionali: bisogna trovare presto un insegnante da inserire nell’organico, siamo nella parte centrale dell’anno scolastico, è necessario agire in fretta.

Come si coniuga l’interpello nazionale con il divieto di inviare MAD per chi è inserito in graduatoria? 

Il Ministero non dice nulla in merito (se non ribadire, negli ultimi incontri con i sindacati, che non è possibile derogare al divieto in quanto inserito in una ordinanza) però alcuni Dirigenti Scolastici inseriscono questa dicitura negli interpelli

“si interpellano i docenti inseriti in tutte le graduatorie a livello interregionale della classe di concorso ***, disponibili a ricoprire l’incarico”

Come? non dovrebbero essere interpellati (paradossalmente, consentici almeno di pensarlo) gli aspiranti non inseriti in nessuna graduatoria o addirittura chi non ha ancora neanche il titolo per insegnare?!?

Supplenze, ecco le scuole che ricercano i docenti da MAD. Avvisi aperti

I nostri consigli

  • Nella domanda presentata esplicitare senza ambiguità di essere inseriti in GaE e/o GPS, indicando provincia, classe di concorso e fascia.
  • Accertarsi che l’Ufficio Scolastico di partenza abbia completato le nomine da GPS o comunque di avere la certezza di non poter più ricevere nomina, altrimenti ci si potrebbe trovare nella difficile situazione del collega

“Si può lasciare una supplenza da mad per incarico da GPS?” Il pasticcio delle graduatorie e le sanzioni

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove