Supplenze 2013/14, circolare “rivoluzionaria” o stessi contenuti degli anni precedenti? Oggi nuova bozza con indicazioni dei sindacati

di Lalla
ipsef

red – Nell’incontro di oggi il Ministero presenterà una nuova bozza che, se veramente recepisse quanto richiesto dai sindacati, potremmo definire "rivoluzionaria". Aspettiamo di stupirci.

red – Nell’incontro di oggi il Ministero presenterà una nuova bozza che, se veramente recepisse quanto richiesto dai sindacati, potremmo definire "rivoluzionaria". Aspettiamo di stupirci.

Sulla bozza presentata al tavolo dall’amministrazione la FLC CGIL ha presentato una serie di proposte relative a

  1. modalità di assegnazione degli spezzoni fino a 6 ore del personale docente, ferma restando la richiesta di restituzione totale ai precari
  2. possibilità di scegliere il contratto di durata più lunga ed anche per un numero di ore superiore, economicamente più vantaggioso (ad esempio opzione di un posto al 31 agosto in luogo di un posto al 30 giugno, oppure possibilità di lasciare uno spezzone per un posto intero anche fino al 30 giugno, ecc.)
  3. immediata fruizione , dopo il perfezionamento del contratto individuale di lavoro da parte del dirigente scolastico, degli istituti dell’aspettativa e del congedo previsti dal CCNL , analogamente a quanto avviene per le assunzioni a tempo indeterminato,
  4. precisazione della casistica, contemplata dalla normativa, in cui non occorre prendere servizio (es. maternità)
  5. risistemazione delle graduatorie d’istituto per il dimensionamento al fine di garantire un limitato ricorso alle supplenze fino all’avente diritto
  6. conteggio delle ore di programmazione relative a supplenze conferite nella scuola primaria su spezzoni orario
  7. durata delle supplenze del personale ATA su posti annuali conferiti dai dirigenti scolastici
  8. riconoscimento del superamento del periodo di prova (2 mesi) per i collaboratori scolastici immessi in ruolo con retrodatazione giuridica al 1 settembre 2012
  9. evitare il frazionamento di posti interi , salvo che per scelta volontaria, per determinare spezzoni orario, sia per i docenti che per gli ATA, come è accaduto spesso negli ultimi anni.

Riguardo alle supplenze nel liceo musicale la FLC CGIL ha presentato una proposta organica finalizzata alla definizione di regole più trasparenti per la compilazione delle graduatorie in caso di convenzione con il conservatorio.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare