La supplenza su posto di potenziamento dà punteggio. Il calcolo rapido

Stampa

Riceviamo numerose mail di docenti di II e III fascia delle graduatorie di istituto che si stupiscono di fronte alla richiesta di supplenze per posti di potenziamento.

Riceviamo numerose mail di docenti di II e III fascia delle graduatorie di istituto che si stupiscono di fronte alla richiesta di supplenze per posti di potenziamento.

Nulla di strano, in quanto i posti rimasti vuoti (o perchè non attribuiti o perchè i docenti hanno differito la presa di servizio) nelle fasi B e C saranno attribuiti, per l'a.s. 2015/16, a supplenza.

Alcuni Uffici Scolastici stanno "pasticciando" sulle graduatorie da utilizzare per il conferimento di tali supplenze, ma in mancanza di chiare e scritte direttive nazionali è valido quanto decide a livello perifico l'USR. Supplenze su posti vuoti fase C: fino al 30 giugno o 31 agosto? Autonomia USR, precari subiscono

Le indicazioni degli Uffici Scolastici sono contenute nella guida Supplenze su posti vuoti fase C. Guida con indicazioni Uffici Scolastici

In generale comunque è bene ricordare che, seppure su posto di potenziamento, la supplenza corrisponde ad una specifica classe di concorso, e pertanto darà punteggio nella relativa graduatoria di riferimento.

Il calcolo rapido del punteggio per le supplenze

Nelle scuole statali o paritarie:

  •  da 16 a 45 gg. uguale p. 2;
  • da 46 a 75 gg. uguale p. 4;
  • da 76 a 105 gg. uguale p. 6;
  • da 106 a 135 gg. uguale p. 8;
  • da 136 a 165 gg. uguale p. 10;
  • da 166 gg. in poi uguale p. 12.

Nelle scuole di istruzione secondaria legalmente riconosciute o pareggiate ovvero nelle scuole elementari parificate , ovvero nelle scuole materne autorizzate il punteggio, a parità di servizio,  il punteggio è dimezzato.

N.B. Il punteggio va calcolato per anno scolastico, non è possibile sommare i giorni di supplenza di un anno scolastico a quelli di un altro.

III fascia delle graduatorie ad esaurimento e II fascia delle graduatorie di istituto

Dall'a.s. 2003/2004 non è possibile far valutare servizio svolto contemporaneamente in più classi di concorso. Nel caso bisogna scegliere quale graduatoria privilegiare

E' possibile far valutare solo il servizio svolto in un'unica provincia

Ciascun periodo di servizio deve essere utilizzato per una sola graduatoria . Non vale pertanto la disposizione utilizzata per le graduatorie di istituto di III fascia delle graduatorie di istituto, in cui si valutata il servizio specifico e poi lo stesso vale al 50% nelle altre graduatorie. Nelle graduatorie ad esaurimento e nelle GI di II fascia il servizio si valuta una sola volta, o come specifico, o come non specifico.

– Tra servizio specifico e non specifico è possibile far valutare un massimo di 6 mesi per anno scolastico .

III fascia delle Graduatorie di istituto

Il servizio va valutato per un massimo di 6 mesi per ciascun anno scolastico e tale periodo o frazioni di tale periodo possono essere imputate dall'aspirante sia alla graduatoria corrispondente all'insegnamento prestato (con valutazione piena, 2 punti al mese) sia a tutte le altre graduatorie di III fascia in cui l'aspirante risulti incluso (con valutazione al 50%, 1 punto al mese)

Per approfondimenti

Supplenze. Il calcolo rapido del punteggio e la valutazione del servizio

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!