Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Supplenza da collaboratore scolastico ATA al 31agosto, non si può lasciare per una breve da assistente amministrativo

Stampa

Collaboratore scolastico e assistente amministrativo: i profili professionali che maggiormente si intrecciano e in quest’anno ricco di supplenze, soprattutto temporanee, non è raro essere chiamati per supplenza in altro profilo seppure già impegnati in un contratto al 31 agosto. Ma non si può passare da una supplenza al 31 agosto ad una breve, anche se su altro profilo.

Scrivo per informazioni in merito alle normative che regolamentano le supplenze del personale ata. Le pongo i miei quesiti:

-Pùo un CS , durante una supplenza al 31 Agosto in prima fascia, abbandonare tale supplenza per accettare una convocazione come AA per un mese? Se si quali sono le conseguenze? Viene conservato comunque il punteggio maturato?

– Una volta in ruolo come CS si può prendere aspettativa anche solo per un mese nel caso in cui arrivi una convocazione come AA?  Grazie

di Giovanni Calandrino – le risposte sono entrambe negative. L’abbandono della supplenza comporta la perdita della possibilità di conseguire qualsiasi tipo di supplenza conferita, sia sulla base delle graduatorie permanenti, che delle graduatorie di circolo e di istituto, per l’anno scolastico in corso.

Tuttavia l’accettazione di una proposta di supplenza annuale o fino al termine dell’attività didattica non preclude all’aspirante di accettare altra proposta di supplenza per diverso profilo professionale, sempre di durata annuale o fino al termine delle attività didattiche (non è il suo caso).

Pertanto non può lasciare la supplenza al 31.08 di CS per una di AA per la durata di solo un mese.

Una volta immessi in ruolo nel profilo di CS è consentito accettare supplenze annuali su altro profilo, ai sensi dell’art. 59 del CCNL/2007. Non è possibile accettare supplenze brevi. Dunque non può accettare la supplenza di solo un mese come AA.

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile