Supplenza con contratto part-time e lavoro presso un privato: quali incompatibilità

di Paolo Pizzo

item-thumbnail

Un collaboratore scolastico può avere una supplenza e nello stesso tempo mantenere il proprio lavoro presso un’azienda privata? Vediamo quando.

Luca scrive

Buonasera . Ho un contratto full time ( 40h) nel privato settore commercio, ho ricevuto poposta di supplenza come CS di 6h. Posso accettare la supplenza? Devo avvisare datore di lavoro e DS? Anticipatamente la ringrazio. Distinti saluti

Le incompatibilità nel lavoro pubblico

Come noto  quando si sottoscrive il contratto a scuola (sia per assunzione in ruolo che per supplenza) si deve essere liberi da precedenti rapporti di lavoro. Con la sottoscrizione del contratto, infatti, sorge il vincolo di esclusività a tutela del buon andamento dell’Amministrazione (art. 98 Cost.). In tale momento non devono sussistere situazioni ostative la sottoscrizione del contratto di assunzione e, fra queste, l’esistenza di precedenti rapporti di impiego, siano essi di natura pubblica o privata.

Nello specifico la materia della incompatibilità del personale della scuola è regolata dall’art. 53 del D.Lgs. n. 165/2001, il quale prevede che resta ferma per tutti i dipendenti pubblici la disciplina delle incompatibilità dettata dagli articoli 60 e seguenti del d.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3.

Part time non superiore al 50%

Una deroga a tali incompatibilità, salvo dei casi eccezionali (esempio imprenditore), è prevista per il personale in part time con prestazione lavorativa non superiore al 50%. Che è il caso di Luca.

D’altronde l’art. 58 comma 9 del CCNL/2007 specifica che al  personale in part time interessato è consentito, previa autorizzazione del dirigente scolastico, l’esercizio di altre prestazioni di lavoro che non arrechino pregiudizio alle esigenze di servizio e non siano incompatibili con le attività d’istituto della stessa Amministrazione. L’assunzione di altro lavoro, o la variazione della seconda attività da parte del dipendente con rapporto di lavoro a tempo parziale, deve essere comunicata al dirigente scolastico entro 15 giorni.

Conclusioni

Luca assumerà servizio nella scuola per 6 ore che sono molto al di sotto del 50% dell’intero orario essendo di 36 ore l’orario settimanale di un collaboratore scolastico.

La sua attività non è imprenditoriale né commerciale, ma presso un privato.

Pertanto, purché ci si accerti che tale attività non arrechi pregiudizio alle esigenze di servizio e non sia incompatibile con le attività d’istituto è compatibile con le 6 ore di collaboratore scolastico.

Andrà ovviamente informato il Dirigente scolastico.

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
ads ads