Supplenza al 30 giugno rimanda presa di servizio per ruolo. Poi domanda di mobilità sceglierà il destino

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

E' questa la soluzione di compromesso che sembra essere stata adottata dal Ministero per placare le proteste nei confronti di un piano assunzionale straordinario percepito come una lotteria senza vincitori. Il chiarimento, ancora una volta imperfetto, arriva dalle FAQ diramate il 5 agosto.

E' questa la soluzione di compromesso che sembra essere stata adottata dal Ministero per placare le proteste nei confronti di un piano assunzionale straordinario percepito come una lotteria senza vincitori. Il chiarimento, ancora una volta imperfetto, arriva dalle FAQ diramate il 5 agosto.

In particolare segnaliamo

20. Quando saranno effettuate le proposte di incarico a tempo indeterminato per le fasi B e C ? Prima o dopo le proposte di supplenza sino al termine delle attività didattiche ?

Gli USR inizieranno le operazioni di conferimento delle supplenze sino al termine delle attività didattiche, per la copertura dei posti disponibili, ma non vacanti, dell'organico di fatto (vedi anche FAQ 21), prima del termine previsto per l'accettazione delle proposte di incarico a tempo indeterminato.

21.Se ho accettato una supplenza annuale o sino al termine delle attività didattiche prima che mi venga proposto l'incarico a tempo indeterminato, dovrò lasciare la supplenza per poter accettare la proposta ?

No, si potrà proseguire il contratto di supplenza sino al suo termine naturale e, contemporaneamente, accettare la proposta di incarico a tempo indeterminato. La legge prevede, in questo caso, che la nomina a tempo indeterminato sia giuridica a decorrere dal primo settembre 2015, mentre la presa di servizio sul posto a tempo indeterminato dovrà avvenire solo al termine del contratto di supplenza in essere.

24. Quando saranno effettuate le proposte di incarico a tempo indeterminato ?

Le proposte in questione saranno effettuate, per la fase B, indicativamente tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre, mentre per la fase C ciò avverrà entro il mese di novembre.
Si raccomanda di consultare periodicamente il sito internet del Ministero. Infatti, sul sito saranno pubblicati, al riguardo, maggiori dettagli.

Quindi:

Chi sarà stato destinatario di una supplenza (al 31 agosto o 30 giugno), prima della proposta in fase B o C non dovrà abbandonare l'incarico, ma rinvierà la presa di servizio alla conclusione della supplenza. Una precisazione di cui peraltro eravamo già a conoscenza, in quanto prevista dalla legge n. 107 del 13 luglio 2015. Ne avevamo già parlato in Scadenza fasi. Quando si prende servizio nella sede provvisoria

Il problema sono i tempi, e armonizzare l'organizzazione delle proposte di incarico a t.i. con l'assegnazione delle supplenze (che per il bene della scuola ci auguriamo possano essere conferite quest'anno prima dell'inizio delle lezioni).

Le proposte della fase B saranno effettuate tra fine agosto e primi giorni di settembre, quindi il Ministero presuppone che per quella data almeno i destinatati di tale fase avranno saputo se saranno stati destinatari di una supplenza. Si consideri che la fase A si concluderà il 14 agosto, poi c'è da sistemare la mobilità annuale (utilizzazione e assegnazioni provvisorie), quindi l'assegnazione di sede ai neoimmessi in fase zero ed A, e quindi le supplenze. 15 giorni di fuoco per gli Uffici Scolastici.

Il problema però, in questo caso, verrà solo rimandato di un anno, come hanno già fatto notare i precari pronti al boicottaggio delle domande : sarà la domanda di mobilità a decidere il destino dei neoimmessi 2015. E non è certo assicurato il rientro nella provincia desiderata. Inoltre il Miur si è anche lanciato in una errata interpretazione della legge, promettendo l'assegnazione provvisoria interprovinciale in deroga al vincolo triennale.

Il Ministero però, incontrando i sindacati, ha chiarito alcuni punti 

Le supplenze si attribuiranno prima delle immissioni nazionali: a breve sarà pubblicata la circolare

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur