Supplenti scuola, indennità maternità fuori nomina utile per la pensione

Stampa

A parecchie docenti e ATA quando erano supplenti sarà capitato, terminata una supplenza, di entrare nel periodo obbligatorio di maternità entro 60 giorni dalla fine della supplenza.

Tali supplenti donne hanno percepito un’indennità pari all’80% ai sensi articolo 24, comma 2, del D.lgs. 151/ 2001. Questa indennità è utile ex se per la pensione cassa stato.

Serve controllare il proprio estratto conto INPS. Se il periodo di indennità di maternità non è indicato si deve inviare ON LINE la R.V.P.A. e chiedere alla scuola la sistemazione della propria posizione assicurativa.

Nella scheda inviataci dal prof. Renzo Boninsegna, viene trattata tale problematica e descritta la procedura per recuperare il periodo di indennità di maternità fuori nomina ai fini della propria pensione.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese