Supplenti.it e messa a disposizione: convocazioni a Milano, Torino, Verbania, Reggio Emilia

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

Messaggio sponsorizzato – Anche ad anno scolastico inoltrato le scuole continuano a cercare supplenti per coprire le molteplici cattedre vacanti.

Infatti, a causa di numerosi motivi – congedi parentali, malattia, esaurimento delle graduatorie – gli istituti scolastici cercano di sopperire all’assenza di docenti di ruolo.

Le scuole cercano insegnanti su Supplenti.it

Le richieste di docenti sono numerose soprattutto a Nord, come confermato anche dalla piattaforma Supplenti.it, il più grande database italiano con oltre 90.000 curriculum di aspiranti supplenti, ed è sempre più utilizzato dalle scuole per la ricerca di insegnanti.

Le richieste degli ultimi giorni da parte delle scuole sul sito riguardano infatti i seguenti istituti:

– a Milano l’Istituto Comprensivo Ilaria Alpi ha trovato un supplente per la scuola primaria (incarico fino al 30 giugno);

– a Perugia la Scuola Primaria Villaggio Kennedy ha trovato un supplente per un incarico di oltre un mese;

– a Torino l’Istituto Comprensivo Nigra ha trovato un supplente per posto comune scuola primaria;

– a Reggio Emilia l’Istituto L.Einaudi ha trovato un supplente per la classe A12 (materie letterarie) per 18 ore settimanali;

– a Verbania il Liceo Cavalieri ha trovato un supplente di matematica.

 

I vantaggi dell’iscrizione alla piattaforma Supplenti.it

Sul sito le scuole ricercano direttamente i supplenti da convocare, e sono già presenti oltre 90.000 curriculum di aspiranti insegnanti.

Tante scuole hanno iniziato a utilizzare esclusivamente il sistema di reclutamento di Supplenti.it, semplice e facile da utilizzare per gli istituti scolastici.

L’iscrizione permette di:

  • rendere visibile alle scuole italiane il proprio curriculum;
  • essere contattati subito dalle scuole che cercano docenti;
  • mantenere aggiornato il proprio curriculum inserendo corsi, titoli di specializzazione e master;
  • essere chiamati solo dalle scuole realmente interessate al proprio profilo.

In che modo le scuole trovano i supplenti

Consultare i profili online per le scuole è semplice e immediato: ogni riga con il nominativo del supplente è contraddistinta da icone che a colpo d’occhio indicano i titoli di studio posseduti.

Per questo è fondamentale arricchire il più possibile il proprio curriculum con titoli e certificazioni.

supplenti si possono iscrivere accedendo all’Area Supplenti, con l’inserimento dei dati anagrafici e dei titoli di studio. CLICCA QUI per l’iscrizione

ISCRIVITI A SUPPLENTI.IT

Perché continuare a inviare la messa a disposizione?

A questo punto ci si potrebbe chiedere perché continuare ad inviare la mad, ovvero la domanda di messa a disposizione per rendersi disponibili alle supplenze.

Per reclutare supplenti in caso di cattedre vacanti, le scuole utilizzano ancora molto la messa a disposizione, è un metodo ormai tradizionale, usato una volta che si esauriscono le graduatorie, ed è una consuetudine per dirigenti e segreterie utilizzare ancora le mad.

Per l’invio di una mad online è sufficiente utilizzare la piattaforma Voglioinsegnare.it, e compilare tutti i campi richiesti: dati anagrafici, titoli di studio, selezione della provincia e ordine di scuola.

INVIA ORA LA MESSA A DISPOSIZIONE

 Per informazioni e iscrizioni a Supplenti.it chiama lo 02 400 31356

Segui la nostra pagina facebook dove verranno pubblicate le ultime offerte di lavoro delle scuole

Area degli allegati

Versione stampabile
Argomenti: