Supplenti della scuola, grave il disagio per i mancati stipendi

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Sono numerose le segnalazioni che continuiamo a ricevere su mancati pagamenti degli stipendi ai docenti della scuola che hanno svolto o hanno in corso un contratto di supplenza temporanea. Il problema sembra non essere più imputabile alle segreterie scolastiche, qualora svolgano correttamente la procedura mensile, bensì al mancato accredito nei POS da parte del Miur.

Lalla – Sono numerose le segnalazioni che continuiamo a ricevere su mancati pagamenti degli stipendi ai docenti della scuola che hanno svolto o hanno in corso un contratto di supplenza temporanea. Il problema sembra non essere più imputabile alle segreterie scolastiche, qualora svolgano correttamente la procedura mensile, bensì al mancato accredito nei POS da parte del Miur.

Il blog Supplenti della scuola ha raccolto alcune testimonianze, con l’indicazione delle scuole ancora inadempienti.

La storia più clamorosa è quella del docente ancora in attesa dei pagamenti di maggio e giugno 2013.

Si consideri che il Miur aveva dato disposizione alle scuole affinchè chiudessero i pagamenti in arretrato, in modo da utilizzare poi le somme relative all’esercizio finanziario settembre – dicembre 2013. Ma in alcune scuole il meccanismo si inceppa e il 23 del mese diventa sempre più amaro per i supplenti della scuola

Il sindacato Anief ha messo a disposizione un modello di diffida e messa in mora che il personale interessato potrà inviare con urgenza alla Ragioneria territoriale di competenza (ufficio pagatore della provincia in cui si svolge o si è svolto il servizio) e alla scuola di servizio.

Le testimonianze

Nuove testimonianze

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro