Supplenti brevi e saltuari. Gestione transitorio adempimenti amministrativi

Di Lalla
Stampa

Lalla – Da Gennaio 2013 la gestione degli stipendi e delle certificazioni previdenziali e fiscali per le supplenze brevi del personale scolastico passa al Ministero dell’Economia e Finanze. Nel periodo transitorio le informazioni necessarie per le certificazioni fiscali dovranno essere inserite direttamente nell’applicativo messo a disposizione dall’INPS.

Lalla – Da Gennaio 2013 la gestione degli stipendi e delle certificazioni previdenziali e fiscali per le supplenze brevi del personale scolastico passa al Ministero dell’Economia e Finanze. Nel periodo transitorio le informazioni necessarie per le certificazioni fiscali dovranno essere inserite direttamente nell’applicativo messo a disposizione dall’INPS.

Ricordiamo che recentemente il Ministero è intevenuto ricordando alle segreterie scolastiche quali sono gli adempimenti da effettuare per far sì che i docenti possano ottenere in tempi brevi, e regolari, i pagamenti.

In particolare

  • le somma spettanti ai supplenti brevi e saltuari per servizio prestato sino al 30 novembre 2012 dovranno essere pagate da ciascuna scuola direttamente, senza avvalersi della procedura del cosiddetto Cedolino Unico. Sarà cura di questa Direzione assegnare e/o erogare le somme non ancora assegnate e/o erogate allo scopo, sulla base dei dati già trasmessi da codesta scuola relativi il mese di novembre (ed. "flussi di cassa");
  • le somme spettanti ai supplenti brevi e saltuari per servizio prestato tra il primo dicembre 2012 e il 31 dicembre 2012 dovranno essere pagate da ciascuna scuola mediante la procedura del ed. Cedolino Unico e quindi a mezzo del sistema informativo NoiPA. Sarà cura di questa Direzione assegnare tramite la stessa procedura le somme occorrenti allo scopo.

La circolare del Ministero alle segreterie scolastiche

La circolare del Ministero a Inps e MEF

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia