Supplenti. Anief: le ferie non fruite devono essere pagate

Stampa

Anief – Nonostante siano già diverse le sentenze che hanno stabilito l’illegittimità del blocco della monetizzazione delle ferie non fruite, in questi giorni i docenti con contratto di supplenza breve o fino al termine delle attività didattiche stanno ricevendo dalle segreterie scolastiche la notifica dello scorporo dei periodi di sospensione delle lezioni (festività natalizie, pasquali, etc.) dal computo totale delle ferie maturate.

Anief – Nonostante siano già diverse le sentenze che hanno stabilito l’illegittimità del blocco della monetizzazione delle ferie non fruite, in questi giorni i docenti con contratto di supplenza breve o fino al termine delle attività didattiche stanno ricevendo dalle segreterie scolastiche la notifica dello scorporo dei periodi di sospensione delle lezioni (festività natalizie, pasquali, etc.) dal computo totale delle ferie maturate.

Riducendo così a zero o quasi l’entità del pagamento sostitutivo delle ferie non godute. Per non parlare delle scuole che, in modo del tutto illegittimo, stanno addirittura notificando ai docenti i decreti di assegnazione d’ufficio delle ferie che, a differenza del contestato divieto di monetizzazione, non trova alcun riscontro nella normativa vigente.

In ogni caso, anche quest’anno assistiamo al triste spettacolo di uno Stato, quello italiano, che cerca di fare cassa sui soggetti più deboli del sistema scolastico, privandoli del diritto al pagamento delle ferie non godute dopo averli privati del diritto alla stabilizzazione anche se occupano da anni un posto vacante.

Per questo, Anief ricorda a tutti gli interessati con contratto di supplenza breve, fino al termine delle lezioni o fino al termine delle attività didattiche che è possibile aderire al ricorso per ottenere il risarcimento del danno derivante dalla mancata monetizzazione delle ferie nell'a.s. 2012/13, nonostante quell'anno fosse in realtà escluso da tale divieto ai sensi della L. 228/2012. A tale scopo, Anief mette gratuitamente a disposizione dei precari un modello di istanza di accesso agli atti per chiedere alla scuola di servizio dell’a.s. 2012/13 il computo esatto delle ferie maturate e non fruite, utile per dimostrare e quantificare il danno subito.

Con il ricorso, inoltre, sarà chiesto ai giudici di sollevare eccezione di legittimità costituzionale sulla norma (art. 1 commi 54 e 55 L. 228/2012) che impedisce la monetizzazione delle ferie a decorrere per gli anni scolastici 2013/14, 2014/15 e 2015/16.

Clicca qui per scaricare l’istanza di accesso agli atti

Clicca qui per andare al form di adesione al ricorso

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur