Supplenti a scuola più ricercati nel periodo prenatalizio: invia la messa a disposizione con Voglioinsegnare.it

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

Messaggio sponsorizzato – Si avvicina il periodo natalizio, e con esso aumentano le chiamate da parte dei plessi scolastici per le supplenze.

I supplenti infatti non vengono chiamati solo a inizio anno scolastico, ma durante tutto l’anno, per varie ragioni. Infatti sono molteplici i motivi per cui un insegnante può mancare da scuola.

In questo periodo ad esempio, a meno di due settimane dalle vacanze natalizie, nelle scuole molti docenti probabilmente si assenteranno per il congedo parentale, cioè un periodo di astensione facoltativo dal lavoro concesso ai genitori per prendersi cura del bambino nei suoi primi anni di vita.

Inoltre, prima delle vacanze di Natale gli insegnanti fanno domanda per il trasferimento oppure sono assenti per malattia, in numero maggiore per via del periodo invernale.

Per queste molteplici ragioni inviare la domanda di messa a disposizione in questo momento dell’anno è molto indicato, e ci sono probabilità maggiori di essere chiamati per una supplenza poco prima del periodo natalizio o immediatamente dopo, quando molti insegnanti possono ancora essere a casa, per congedo o malattia.

Invio della domanda di messa a disposizione con Voglioinsegnare.it

È possibile inviare la mad online in autonomia su Voglioinsegnare.it: è sufficiente compilare il form con i propri dati personali e titoli di studio, scegliere la provincia e ordine di scuola dove si vuole inviare la mad (al costo di 19 euro) e in pochi minuti la propria domanda sarà arrivata a centinaia di scuole italiane.

Suggerimenti per ottimizzare l’invio della domanda di messa a disposizione

  • proporsi anche per il sostegno: molte scuole cercano ancora supplenti per ruoli di sostegno, anche senza specializzazione, perché mancano i docenti abilitati;
  • inserire la propria classe di concorso, ovvero il codice della materia che si può insegnare con la propria laurea (oppure, se si ha una triennale, la classe di concorso più attinente);
  • domicilio: se è stata inviata una messa a disposizione in Nord Italia, è bene aver inserito un indirizzo di domicilio nei dintorni delle province scelte, e viceversa;
  • diversificare gli invii: inserire una sola provincia o ordine di scuola può essere molto limitante e dà poche probabilità di essere contattati. Diversificare gli invii e inviare le mad in più province/ordini di scuola aumenta le possibilità di contatto.

INVIA ORA IL TUO CURRICULUM ALLE SCUOLE

Per informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245

oppure il servizio orientamento via WhatsApp al n. 392 4412842

Iscriviti alla nostra pagina facebook -> CLICCA QUI

Versione stampabile