Superiori quadriennali, sì all’avvio. Si partirà con 100 prime in tutta Italia, quali i criteri per candidarsi

Stampa

L’ok è arrivato anche dal CSPI che ha dato parere favorevole, seppure con qualche richiesta di modifica, all’avvio del percorso quadriennale alle superiori.

Si tratta di un ulteriore step della sperimentazione avviata dal Ministro Carrozza e che ha avuto un leggero arresto con il Ministro Giannini. Il provvedimento adesso passerà nelle mani di Valeria Fedeli per la firma.

Molte le critiche in questi anni da parte del mondo della scuola, che hanno portato il CSPI a chiedere restrizioni per questa ulteriore ondata di sperimentazione che coinvolgerà ben 100 istituti superiori.

Il CSPI, in particolare, ha chiesto che la sperimentazione sia ben monitorata da parte del Ministero, con l’invio di ispettori nelle scuole.

Stessi obiettivi in quattro anni invece che cinque, con esami di Stato identici ai percorsi quinquennali. Questo il contenuto della sperimentazione alla quale le scuole potranno partecipare a seguito di una apposita progettazione da presentare al Ministero che dovrà comprendere, tra le altre cose: potenziamento lingua con percorso CLIL, attività laboratoriali e tecnologie digitali, rafforzamento alternanza scuola-lavoro e progetti su mobilità internazionale.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese