Sui precari continua la sfida PD-Lega, Pittoni: “La riformulazione è una presa in giro”

Stampa

Sulla riformazione dell’emendamento 59.58 sui precari infuria la polemica politica. Si cerca l’accordo (esistente sulle altre parti del provvedimento), ma alla Lega non piace la riformulazione attuale.

In una nota il senatore della Lega, Mario Pittoni, responsabile del Dipartimento Scuola del partito, tuona: “L’ultima riformulazione dell’emendamento del Pd 59.58 non solo è peggiorativa, ma suona come un’autentica presa in giro per il precariato storico. Invece di estendere il percorso per l’accesso al ruolo, onde garantire il regolare avvio del prossimo anno scolastico, ai docenti con 3 anni di servizio relegati in seconda fascia principalmente per inadempienze dello Stato, li obbliga – per entrare nella quota “riservata” del 30% – a superare un concorso ordinario, ora trasformato in prova a quiz sul computer, adatto solo a chi è fresco di studi e che non selezione competenze e attitudine all’insegnamento. A questo punto c’è da chiedersi quale sia l’utilità dell’emendamento: il 59.46 proposto dalla Lega apre alla seconda fascia; il 59.58 del Pd no”.

Precario con tre anni di servizio, 30% di riserva posti nei concorsi a cattedra. Ma non per tutti: ecco l’emendamento Decreto Sostegni bis

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti