“Sui comportamenti dei ragazzi nulla da parte dei partiti. Scuola è priorità solo a parole”. L’affondo di Rusconi

WhatsApp
Telegram

“Sui comportamenti dei ragazzi non vedo nulla nei programmi dei partiti, anche se poi si tratta di problemi che dobbiamo affrontare quotidianamente anche in maniera efficace, soprattutto quando poi i comportamenti si manifestano come atti di bullismo, e di violenza”

Così all’Adnkronos, Mario Rusconi, presidente ANP Lazio.

“La maggior parte di questi comportamenti antisociali non si verificano a scuole, perché c’è un controllo, avvengono fuori dalla scuola: si formano piccole gang che rapinano e rubano, questo dovrebbe implicare una assunzione di responsabilità da parte delle istituzioni. Mi riferisco in particolare – aggiunge il Professore – allo sportello psicopedagogico, che è stato impropriamente eliminato una ventina di anni fa dalle scuole per fare qualche piccolo risparmio. E’ stato ripristinato nel periodo del covid ma probabilmente non durerà. Sarebbe invece necessario, e non dovrebbe servire solo per gli studenti, ma anche per gli insegnanti e i genitori”.

“Il punto è che – spiega Rusconi – siccome abbiamo solo obbligo di formazione, l’apparato educativo dovrebbe essere affidato alle famiglie. Ma quando le famiglie sono latitanti, si crea questo circolo vizioso, che sfocia in atteggiamenti antisociali”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur