Sugar tax per finanziare l’istruzione, Renzi presenta emendamento per bocciare proposta

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Fonti Italia Viva riferiscono che sarà presentata una proposta per aggirare la cosiddetta tassa sulle merendine voluta dal Ministro Fioramonti per raccogliere 3 miliardi di euro da spendere nell’isruzione.

Ricordiamo che il Ministro Fioramonti si è fatto promotore della sugar tax, limitata alle bevande e non alle merendine, che tre giorni fa è stata oggetto di un post su twitter per annunciarne l’accoglimento da parte del Ministro dell’economia.

Una tassa che vuole, oltre a raccogliere fondi per l’Istruzione, rispondere all’appello dell OMS sul contrasto all’obesità e alle malattie diabetiche. Quindi una tassa anche sulla salute.

Soluzione che non è  piaciuta a Renzi, il cui partito si è messo di traverso. Sulla scia di quanto affermato nel weekend alla Leopolda, fonti interne al partito hanno riferito: “Noi abbiamo una soluzione per abolire la Sugar tax e sulle partite Iva, ma anche sulla casa, a partire dalla cedolare secca. Se non le accolgono oggi, le accoglieranno in Parlamento“.

Quindi stop a sugar tax e, da quanto si intuisce, finanziamenti alternativi che dovrebbero portare comunque i finanziamenti all’istruzione.

Sono gli altri, soprattutto Di Maio e Conte, a litigare in maniera furibonda: noi siamo tranquilli e fuori da tutto“, hanno riferito le stesse fonti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione